Kane non si presenta agli allenamenti: vuole il Man City. E i tifosi lo mollano

Harry Kane vuole solo il Manchester City, e per questo motivo stamattina non si è presentato al quartier generale del Tottenham dove era atteso per i test Covid e per il primo allenamento con la squadra dopo le ferie conseguenti Euro 2021. L’attaccante inglese, 28 anni appena compiuti, sta cercando di forzare la mano nel tentativo di convincere il presidente degli Spurs Levy a cederlo al club allenato da Pep Guardiola. Dal canto suo il numero uno del Tottenham non indietreggia e rimane fermo sulla propria volontà di ottenere la clamorosa cifra di 180 milioni di euro dalla cessione del suo miglior giocatore.

Dov’è Kane?

Sarebbe dovuto tornare al campo di allenamento del Tottenham ad Enfield lunedì per i test Covid e il ritiro precampionato dopo una breve vacanza, ma Harry Kane ha clamorosamente mancato l’appuntamento. Il motivo? L’attaccante della Nazionale Inglese vuole solo il Manchester City e sta tentando di fare pressione sul presidente Daniel Levy affinchè quest’ultimo accetti l’offerta presentata dai Citizens. Kane, che ha ancora tre anni di contratto, crede di avere una sorta di “gentleman’s agreement” con il presidente, ma l’offerta del club di Guardiola evidentemente non arriva ai 180 milioni di euro richiesti dal numero uno degli Spurs per cederlo.

“Ho dato al club 16 anni…”

Parlando un paio di mesi fa con Gary Neville per The Overlap di SkyBet, Kane aveva dichiarato: “Levy potrebbe volermi vendere. Potrebbe pensare ‘Se potessi ottenere 100 milioni di sterline per te, allora perché no?’ Sai cosa intendo… Non varrò questa cifra tra due o tre anni…“. Poi aveva aggiunto: “Ho dato al club… beh, ci sono stato 16 anni della mia vita. Quindi, spero che possiamo avere una conversazione corretta e onesta e vedere a che punto siamo in questo aspetto“.

Il presidente del Tottenham Levy

Intanto monta l’ira dei tifosi

Nel frattempo sui social i tifosi del Tottenham sono indignati per la mancata presenza di Kane agli allenamenti, con molti che credono che il loro capitano dovrebbe essere multato per il suo comportamento: “Multalo e mettilo nelle riserve. Assoluta mancanza di professionalità. Però è felice di prendersi le 200.000 sterline a settimana che il club gli paga…“, ha scritto furioso un supporter degli Spurs. Un altro ha aggiunto: “Harry Kane dovrebbe perdere la fascia di capitano dell’Inghilterra. Il capitano dell’Inghilterra dovrebbe essere sempre un modello per i giovani giocatori (…) Vergogna!“.

Con ogni probabilità la questione Kane-Tottenham è destinata a diventare la vera telenovela del calciomercato estivo. A meno che, a sorpresa, il capitano degli Spurs faccia un improvviso mea culpa e si presenti al centro sportivo di Enfield. Un’ipotesi, al momento, alquanto improbabile.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti