Inter, dopo Dzeko spunta l’idea Martial dal Manchester United

Lukaku-Chelsea, sembra quasi fatta. I Blues avrebbero offerto una cifra mostre e i nerazzurri sarebbero pronti per l’addio al belga. Nelle ultime ore si è parlato persino di una possibile partenza del suo compagno d’attacco Lautaro Martinez. Il Tottenham avrebbe offerto infatti 60 milioni di sterline al club milanese. La LuLa potrebbe presto distruggersi, ma in casa Inter si parla anche di possibili sostituti. Si fanno sempre più insistenti le voci di un imminente arrivo di Dzeko. I contatti tra i nerazzurri, la Roma e l’agente Lucci sarebbero ormai continui. Si è parlato anche di un interesse della dirigenza milanese per Vlahovic, ma dall’Inghilterra arrivano delle novità. 

Inter, dopo Dzeko spunta l’idea Martial dal Manchester United

Secondo The Mirror, l’Inter ha individuato in Anthony Martial il sostituto ideale di Lukaku. L’attaccante del Manchester United sarebbe stato preso di mira dai nerazzurri. Il francese è sempre piaciuto al club di Milano e, nel corso degli anni, si è spesso parlato di un suo arrivo in Italia. Quando sulla panchine Red Devils c’era Jose Mourinho, si era vociferato di un possibile scambio tra Martial e Ivan Perisic. 

Uno scambio che non si è mai concretizzato, anche se l’interesse dell’Inter resta e si dice che il club ora si stia muovendo per avere in prestito l’ex Monaco. Lo United, riferisce sempre The Mirror, vorrebbe inserire nell’accordo l’obbligo di riscatto e sta cercando inoltre di recuperare quanto pagato per portare il francese all’Old Trafford nel 2015. I Red Devils, all’epoca, avevano sborsato circa 50 milioni di sterline. 

Martial, la scorsa stagione, ha segnato solamente quattro gol in Premier League. È stato poi fermo a causa di un infortunio al ginocchio subito durante una partita con la nazionale francese. È tornato in azione nei giorni scorsi nell’amichevole contro l’Everton vinta per 4-0. Il francese, per sicurezza, ha giocato solamente 45 minuti ma il tecnico Solskjaer spera possa trovare la sua continuità: “Si è allenato bene con noi, ma i giocatori che sono stati fuori per un po’, hanno bisogno di un po’ più di acutezza, hanno bisogno di più lavoro. È meglio, è infortunato da marzo. Si sentiva bene dopo, il ginocchio non mostrava effetti collaterali, nessuna reazione. Speriamo che sia lo stesso quando tornerà ad allenarsi”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti