Dalmat boccia il mercato: “Correa e Zapata non da Inter. Dzeko e Calhanoglu non all’altezza di Lukaku ed Eriksen”

L’ex centrocampista nerazzurro Stephane Dalmat ha commentato il mercato dell’Inter, che ha perso Lukaku ed Eriksen e li ha sostituiti con Dzeko e Calhanoglu. Oltre a Correa e Zapata richiesti da Simone Inzaghi.

Dalmat boccia il mercato dell’Inter

La disamina di Dalmat al sito fcinter1908.it comincia con un elogio al nuovo allenatore Simone Inzaghi: “Lukaku è stato importante per la vittoria dello scudetto e ha fatto raggiungere un livello elevato alla squadra. Sarà difficile sostituirlo così come Hakimi che ha fatto una stagione straordinaria. L’Inter ha perso molto e con la Champions League nel mezzo, sarà più complicato lottare per lo scudetto, ma dobbiamo avere fiducia in Simone Inzaghi. Ha fatto un grande lavoro alla Lazio, è un buon allenatore che ha un grande lavoro davanti: sostituire Conte e ricominciare con una squadra che ha perso il suo migliore giocatore. Ma ho fiducia e sono sicuro che farà bene“.

Calhanoglu non all’altezza di Eriksen

Sul danese: “Quello che è successo a Eriksen è un dramma , ma la cosa più importante è che sia vivo, adesso vediamo come si evolve la situazione. il più importante e che sta vivo dopo vediamo la sua situazione. Calhanoglu ha dimostrato buone cose al Milan, ma non sono molto ottimista su questo giocatore, non ha il livello di Eriksen. Spero mi dimostrerà che sbaglio“.

Dzeko forte ma non è Lukaku

Sul calciomercato nerazzurro: “Mi piace molto Dzeko, ha dimostrato alla Roma che era uno dei il migliori attaccanti del mondo, ma non è più giovane ed è meno forte di Lukaku. Ma è un buon acquisto per l’Inter. Correa e Zapata? Non conosco bene questi giocatori, ma per me non sono da Inter, magari posso anche sbagliare”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti