Nainggolan spiega l’addio: “Serie A stressante. Belgio per soldi? No, il vero motivo è un altro”

Nel giro di una settimana Nainggolan ha rescisso con l’Inter e ha firmato un contratto con l’Anversa. Il ninja ha spiegato i motivi del suo addio all’Italia e ha sottolineato che quella di andare in Belgio non è stata una scelta economica.

Nainggolan spiega l’addio all’Inter

Perché il Belgio? Nainggolan sottolina subito che non è stata una scelta economica: “Il presidente e la gente qui sono molto motivati. Se avessi fatto una scelta economica sarei andato in Turchia, ma ho 33 anni e ho giocato in grandi club, mai in Belgio però. È una motivazione per rendere il mio nome un po’ più grande proprio in Belgio”.

Sedici anni nel Bel Paese, poi come un fulmine a ciel sereno, la rescissione con l’Inter e il passaggio all’Anversa: In Italia e in Serie A lo stress stava diventando troppo grande, qui c’è davvero ambizione ma l’ambiente è più rilassato. Non avverto alcuno stress, non fa parte della mia personalità: voglio solo rendere questo club ancora più grande di quanto non sia già, questo è il progetto giusto di cui far parte”.

Sulle sue condizioni: “Ho fatto la preparazione pre-campionato con l’Inter, poi sono stato fermo otto giorni perché ero senza club e ho preso alcuni giorni di vacanza. Ora penso di essere al 70% delle mie possibilità, ma anche se fossi al 20% e l’allenatore mi chiedesse di giocare, lo farei”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti