Caso Gomez-Gasperini, a Percassi l’ultima parola

Il presidente dell’Atalanta Antonio Percassi ha messo una sorta di parola fine alla querelle mediatica tra Alejandro Gomez e Gian Piero Gasperini. Una diatriba nata da una pesante dichiarazione del fantasista argentino, a cui il tecnico bergamasco ha prontamente ribattuto. Dopo l’ulteriore controrisposta del Papu, è sceso in campo il numero 1 della Dea, che con una nota apparsa sul sito del club ha messo il punto ad una polemica che stava assumendo contorni grotteschi, soprattutto in considerazione del fatto che si parla di episodi accaduti più di 7 mesi fa.

Gomez accusa, Gasp risponde

Era stato Gomez a lanciare il primo affondo contro il suo ex allenatore Gasperini, accusandolo di averlo aggredito fisicamente dopo un alterco avvenuto sul campo di gioco. A breve giro di posta era arrivata la risposta del tecnico atalantino, che con le sue dichiarazioni in pratica ribaltava totalmente quelle del fantasista argentino. Puntuale la controrisposta del Papu, con il giocatore del Siviglia che ha confermato quanto dichiarato il giorno prima, aggiungendo ulteriori dettagli riguardanti anche presunte liti con la famiglia Percassi proprietaria del club. A scrivere la probabile parola fine sulla vicenda ci ha pensato proprio Antonio Percassi, presidente della Dea.

Gomez-Gasperini

A Percassi l’ultima parola

Nel tardo pomeriggio di giovedì, sul sito ufficiale dell’Atalanta è apparsa una nota a firma del presidente del club Antonio Percassi: “Mi spiace tornare a parlare della vicenda, ma la cessione di Alejandro Papu Gomez è stata voluta da Antonio Percassi, Presidente dell’Atalanta, per un grave atto di indisciplina nei confronti della Proprietà. Altro non c’è da aggiungere“, si legge nel comunicato. Sarà veramente la parola fine sulla spinosa querelle tra l’argentino ed il suo ex tecnico? Difficile saperlo.

Percassi e Gomez

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti