Lotito doppia stilettata all’inter: “Correa in nerazzurro? Pagare moneta vedere cammello. Prima vittoria per Inzaghi? Il Genoa è partito lento…”

Il futuro di Joaquin Correa è tutto da decifrare: l’attaccante nella prima stagionale dei biancocelesti a Empoli era addirittura in tribuna. Motivi di mercato, come confermato dallo stesso ds Tare prima del match. Il giocatore ha diverse offerte dalla Premier League ma lui vorrebbe restare in Italia, più precisamente all’Inter con cui ha già un accordo sulle cifre del contratto. Peccato che l’Inter finora non ha soddisfatto le esose richieste economiche di Lotito, poco avvezzo a svendere i suoi gioielli.

Lotito stilettata all’Inter

Intervistato nella trasmissione 90° minuto, il patron della Lazio Claudio Lotito ha parlato della trattativa Correa, fortemente voluto dall’Inter: “Il mercato non lo faccio in tv. All’inizio della mia presidenza dissi ‘pagare moneta, vedere cammello’. Anche perché noi i giocatori li paghiamo. Il mercato verrà fatto nel momento in cui qualcuno ci farà un’offerta in modo chiaro. Se la riterremo congrua, andremo avanti, altrimenti non gli daremo seguito”. Poi sulla vittoria roboante dei nerazzurri per 4 a 0, Lotito ha commentato: “Non ho visto la partita ma mi è stato riferito che c’è stata una partenza dell’avversaria non all’insegna della grande competitività. Ma non l’ho vista, non posso esprimere giudizi“.

Simone Inzaghi e il passaggio di Pedro dall’altra sponda del Tevere

Sul suo ex tecnico Simone Inzaghi con cui il rapporto si è chiuso in maniera burrascosa: “Sono momenti che fanno parte del passato. Forse ho seminato male. Ma ho cancellato certe situazioni, penso al futuro e non al passato”. Sul passaggio di Pedro dalla Roma alla Lazio, Lotito ha dichiarato:Credo che ci voglia un po’ di buon senso. Il calcio, oltretutto, rappresenta valori del superamento di steccati di carattere economico e razziale. Una forma di discriminazione, anche dei club, non va tutelata, anzi combattuta. Pedro dalla Roma non è stato impiegato, per noi era idoneo alla squadra. Al debutto ha già dato il suo apporto in modo concreto, abbiamo fatto un acquisto che ritengo giusto. C’è chi non era d’accordo e me lo ha detto al telefono, ma ci sono abituato. Sarri l’ha ritenuto utile, io l’ho messo nelle condizioni di acquisirlo“.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti