Ex agente di Verratti attacca il Psg: “La storia non si compra. Marco ricattato e minacciato”

Quella appena iniziata è la stagione numero 10 di Marco Verratti con la maglia del Paris Saint Germain. Arrivato nel 2012 tra lo scetticismo generale, il centrocampista abruzzese è riuscito giorno dopo giorno a conquistare la fiducia di tutto l’ambiente e diventare una colonna portante della compagine parigina. Ma la ‘decade verrattiana’ all’ombra della Tour Eiffel non è stata tutta rose e fiori, come ha raccontato a Fanpage.it il suo ex agente Donato Di Campli.

Ex agente di Verratti spara a zero sul Psg

Il Psg vuole comprare la storia, ma la storia si scrive, non si compra“. Esordisce così Donato Di Campli, ex agente di Verratti, parlando non senza polemica del club parigino con il quale ha evidentemente il dente avvelenato. “Quello che stanno facendo a Parigi è un calcio usa e getta“, continua l’ex agente del centrocampista pescarese, riferendosi alle folli spese del club degli emiri. Ma la storia tra Verratti, Di Campli e il Paris Saint Germain è ancora più torbida e risale a quando il pilastro della Nazionale Italiana era in procinto di lasciare la capitale francese.

Di Campli, ex agente di Verratti

“Marco persona a cui voglio bene”

L’ex agente del centrocampista ha parlato a ruota libera anche del rapporto con il giocatore: “Io non potrei mai parlare male di Marco perché è una persona a cui voglio bene e che devo ringraziare per tutta la vita. Tutti quanti ora salgono sul carrozzone, ma è troppo facile. Quando l’ho portato al Psg tutti dicevano: ‘È piccolo, cosa deve fare là?’. Ora tutti lo vogliono. Ma che ne sanno quelli che gli stanno attorno di Marco Verratti? Non sanno nemmeno cosa pensa nel suo intimo“.

“Ricattato e minacciato”

Di Campli poi ha sparato letteralmente a zero contro i parigini: “Marco è stato ricattato dal Psg e minacciato di essere messo fuori rosa se avesse continuato a chiedere la cessione“, ha tuonato l’ex agente di Verratti, che ora fa l’imprenditore in Abruzzo.. “Questo perché – ha sottolineato – la proprietà non ha bisogno di denaro, per loro cento milioni sono spiccioli, e gli hanno detto di accantonarmi. Poi sono venuti da me a dirmi che non volevano più comunicare con me, suggerendogli di cambiare agente“.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti