Mbappé, Real offre 160 milioni ma PSG rifiuta e Leonardo accusa: “Sono scorretti”

In questa calda sessione di mercato a tener banco è ancora la questione Mbappé. Il Real Madrid, dopo giorni e giorni di chiacchiere, intavola la sua prima proposta ufficiale per l’attaccante. Il PSG però rifiuta e il direttore sportivo Leonardo non solo accusa il club spagnolo di scorrettezza ma precisa anche che il francese potrà partire solo se verranno seguite le condizioni dettate dalla società parigina. 

Mbappé, Real offre 160 milioni ma PSG rifiuta

Il contratto di Mbappé scadrà nel 2022, ma fino ad oggi il giocatore ha rifiutato qualsiasi offerta di rinnovo avanzata dal Paris Saint-Germain. Le sirene spagnole attraggono il 22enne, che ha fatto già sapere da tempo di non voler rimanere a Parigi. I Blancos hanno offerto 160 milioni di euro per il centravanti, ma la super offerta di Florentino Perez è stata rispedita al mittente da Al-Khelaifi. Un rifiuto confermato indirettamente anche dal direttore sportivo del PSG Leonardo. 

Mbappé, Leonardo accusa il Real: “Sono scorretti”

L’ex Milan, in un’intervista al Parisien, precisa che Mbappé può partire ma alle condizioni del club parigino: “Se Kylian vuole andarsene, bisogna trovare una soluzione che però vada bene anche a noi. La posizione del club è sempre stata di tenere Mbappé e rinnovargli il contratto. Ci sono state varie riunioni in questo senso e questo prova il nostro obiettivo. Gli abbiamo fatto una proposta al livello degli altri nostri top player, e anche di più, in questi giorni. Poi se un giocatore vuole andarsene, non lo tratteniamo. Ma se ne andrà alle nostre condizioni. Non chiudo la porta a nessuno, ma non abbiamo ricevuto altre offerte”.

Porte aperte dunque, ma l’offerta del Real non va bene. Leonardo inoltre accusa il club spagnolo di avere un atteggiamento irrispettoso: “A voce abbiamo detto di no al Real. È una cifra molto distante da quel che consideriamo un valore sufficiente, e anche distante da quel che abbiamo pagato quando il giocatore aveva 18 anni. Tenuto conto del fatto che poi dovremo versarne una parte al Monaco. Questa proposta a 7 giorni dalla fine del mercato da parte del Real sembra a una strategia per ottenere un no, per poi dire che ci hanno provato. Ma sono due anni che il Real ha un atteggiamento irrispettoso, scorretto e anche illegale perché non hai diritto di contattare direttamente un giocatore di un altro club. È qualcosa di inaccettabile”.

Leonardo bacchetta sì il Real, ma chiude bacchettando anche Mbappé: “Ha sempre promesso che non sarebbe mai andato via libero. Quindi non possiamo dire di essere contenti della situazione”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti