Trattativa Lazio-Kostic: il giallo della falsa mail

La trattativa Lazio-Kostic è stata una delle più lunghe e tormentate di questa parte finale di calciomercato. E come sempre quando le cose vanno troppo per le lunghe, si è risolta in un nulla di fatto, con il club biancoceleste che, una volta mollato l’esterno dell’Eintracht Francoforte, ha affondato il colpo per Zaccagni del Verona. La telenovela Kostic comunque continua a far parlare, soprattutto dopo i recenti sviluppi che hanno portato alla luce una sorta di giallo con tanto di bugie, ostruzionismo, sabotaggi e clamorosi colpi di scena.

Il giallo Lazio-Kostic e quella mail fasulla…

È stato l’esperto di mercato Gianluca Di Marzio a sollevare il coperchio su quello che, almeno inizialmente, sembrava esser stato un banale errore della società biancoceleste. Il 27 Agosto, a 4 giorni dalla chiusura del calciomercato, la trattativa tra Lazio e Eintracht per Kostic entra in una fase cruciale, con i tedeschi che aprono ad una cessione del serbo formulando a Tare e Lotito una richiesta di 10 milioni più 3 di bonus. La Lazio si spinge ad offrire 10+2 e presenta una proposta ufficiale via mail. Il club di Francoforte però, con un’autentica furbata, dà al club romano una mail sbagliata in modo da convincere il giocatore che nessuna offerta era pervenuta per lui…

Lazio-Kostic

Tra gli organi di stampa si sparge la notizia che la svista sia stato proprio del club di Lotito, che erroneamente aveva sbagliato a scrivere l’indirizzo mail a cui recapitare l’offerta. Nessuno infatti poteva aspettarsi che i tedeschi, in un atto di estremo ostruzionismo, avessero di proposito fornito un recapito erroneo. A svelare l’inganno ci pensa però Fali Ramadani, agente del calciatore serbo, che manda a Kostic uno screen per far vedere la proposta della Lazio.

Ramadani e la trattativa Lazio-Kostic

La rabbia di Kostic

L’esterno tanto desiderato da Sarri, scoperto l’inghippo, va su tutte le furie e si chiama fuori dal match dell’Eintracht contro l’Arminia Bielefeld. A quel punto i tedeschi fanno dietrofront e tolgono dal mercato il serbo, rifiutando il rilancio biancoceleste che, questa volta, arriva al giusto indirizzo mail. La parole di uno spazientito Tare alla Bild mettono poi la parola fine ad una trattativa per qualche verso grottesca.

Tare e la trattativa Lazio-Kostic

Adesso resta da capire se e come potranno essere rinsaldati i rapporti tra club e calciatore, con Kostic che ha ancora due anni di contratto con i tedeschi. Se non dovesse arrivare un rinnovo si aprirebbero nuovi scenari di cessione. E nuove trattative. E chissà, forse qualche nuovo imbroglio…

La replica dell’Eintracht

Nel pomeriggio di mercoledì è arrivata la replica dell’Eintracht Francoforte, che ha scaricato tutte le responsabilità sulla Lazio negando in pratica qualsiasi accusa di aver fornito un indirizzo mail fasullo: La Lazio ha dimenticato la lettera “K” (di Frankfurt, ndr) durante l’invio dell’e-mail e ha anche affermato per iscritto in seguito che aveva avuto problemi con l’invio dell’offerta per Kostic“, ha riportato il sito SPOX citando una fonte del club tedesco.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti