Tottenham, malumori tra i giocatori per colpa di…Paratici

Malumori in casa Tottenham. I giocatori del club londinese sono scontenti. La stagione degli Spurs, con il nuovo tecnico Nuno Espirito Santo, è iniziata alla grande. Tre vittorie su tre partite giocate in Premier League e primo posto in classifica. Sulla squadra, però, aleggia una nube di malcontento. Colpa di Fabio Paratici, amministratore delegato degli Spurs, e Steve Hitchen, direttore delle prestazioni tecniche. 

Tottenham, malumori tra i giocatori per colpa di Paratici e Hitchen

I due, infatti, nelle partite casalinghe sono in panchina insieme alla squadra e allo staff, ma ai giocatori questa situazione non piace. Alcune stelle Spurs si sentono a disagio a causa della presenza e del comportamento di Paratici e Hitchen. E, nonostante il Tottenham sia in cima alla classifica e stia facendo bene, c’è chi è parecchio scontento.

A rivelarlo è una fonte vicina al club ai microfoni del Sun: “Semplicemente non va bene per i giocatori. I sostituti, in panchina, non si sentono in grado di parlare liberamente tra loro con i ragazzi seduti accanto a loro. Ai giocatori, inoltre, nel loro insieme non piace quando Paratici e Hitchen si mettono in piedi a urlare contro gli ufficiali di gara o la squadra”.

Zero libertà e urla esagerate. I giocatori del Tottenham sono sempre più scontenti. Questa convivenza difficile però dovrà andare avanti ancora un po’. Le stelle Spurs dovranno sopportare Paratici e Hitchen almeno fino a ottobre. I due dirigenti non sono in panchina per scelta personale ma a causa dei rigidi protocolli emanati per far fronte alla pandemia. Il regolamento della Premier League richiede infatti che tutti i giocatori e il personale siano seduti insieme in aree designate. La Lega, però, spera di poter modificare le normative il mese prossimo.

Nuno Espirito Santo, nel frattempo, non si preoccupa dei dirigenti e pensa invece ai possibili rinforzi. Il tecnico vorrebbe ricongiungersi con Adam Traore, che ha già allenato al Wolverhampton. Gli Spurs avrebbero già provato a fare un’offerta ai Wolves, ma senza successo. Il portoghese però non si arrende. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti