Koeman risponde a Pjanic: “Gli altri erano migliori di lui”

Miralem Pjanic si lascia alle spalle la disastrosa avventura al Barcellona e ricomincia dal Besiktas. I blaugrana, pur di liberarsene, l’hanno ceduto in prestito al club turco contribuendo però a pagargli 5 milioni netti di stipendio, gli altri 3 invece sono a carico della squadra di Istanbul. L’ex Juventus, che sembrava destinato a tornare a giocare in Italia, nei giorni scorsi ha pesantemente attaccato il tecnico del Barça, Ronald Koeman. E ora, l’olandese risponde alla parole del giocatore.

Pjanic, in un’intervista a Marca, aveva raccontato la sua esperienza negativa in Catalogna: “Koeman mi ha mancato di rispetto. Io sono un giocatore che può accettare tutto ma mi piacerebbe sempre che mi dicessero le cose faccia a faccia. Non come se non fosse successo nulla e avessi 15 anni. Non riuscivo ad abituarmi alla situazione che ho dovuto affrontare lo scorso anno. Sapevo di non volerlo. Sono un giocatore”. 

Il giocatore ha spiegato anche come mai ha accettato di trasferirsi in Turchia: “Amo giocare a calcio, questo è ciò che mi rende felice. Ho sempre voluto giocare per il Barça, ma non mi aspettavo che la situazione si complicasse così tanto. C’era un punto in cui stavo giocando di meno, le cose si stavano complicando. Ho accettato il Besiktas riducendo il mio stipendio perché amo il calcio e non potevo accettare una situazione come quella dello scorso anno”. 

Koeman risponde a Pjanic: “Gli altri erano migliori di lui”

Un attacco ben preciso a cui ora risponde Koeman. Il tecnico olandese, in un’intervista a Mundo Deportivo, ha parlato del centrocampista e ha tentato di spiegare come mai, nella scorsa stagione, ha giocato così poco: “Penso che sia un po’ una frustrazione da parte del giocatore che capisco. Ma nel nostro modo di giocare, nella nostra idea con la palla e senza palla, ha perso il duello con altri centrocampisti. E nient’altro, ti auguro il meglio. È stato complicato, ci abbiamo provato, ci abbiamo provato e abbiamo visto che ci sono altri giocatori migliori di lui”.

Il tecnico non vuole aggiungere altro sull’argomento. Pjanic non è più un giocatore del Barça e quindi non vuole parlare di lui: “Non mi piace più parlare di lui, non è più un giocatore del Barça e rispetto l’opinione di tutti”. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti