Violenza sulla ex: Boateng condannato a maxi risarcimento

È arrivata la sentenza del Tribunale di Monaco di Baviera che ha condannato l’ex difensore del Bayern Monaco attualmente al Lione Jerome Boateng ad un maxi risarcimento per le violenze domestiche perpetrate nei confronti della sua ex compagna. I fatti risalgono al Luglio del 2018 e avvennero durante una vacanza della coppia.

Boateng condannato per violenza domestica

Il tribunale distrettuale di Monaco di Baviera ha dichiarato l’ex internazionale Jerome Boateng colpevole di lesioni personali colpose nei confronti della sua ex partner Sherin Senler, madre delle sue due figlie. L’ex difensore del Bayern Monaco e della Nazionale tedesca campione del Mondo nel 2014 è stato condannato a una pena pecuniaria da 30mila euro al giorno per 60 giorni, per un totale di 1,8 milioni di euro. Il pm aveva chiesto una sospensione condizionale della pena di un anno e mezzo e un risarcimento monetario di 1,5 milioni di euro. Il difensore del Lione rischiava fino a cinque anni di carcere.

Boateng condannato per violenza sulla ex

“Mi mise anche il pollice nell’occhio premendo”

La donna ha accusato Boateng di averla aggredita nel Luglio 2018 mentre era in vacanza nelle Isole Turks e Caicos nei Caraibi. “Mi mise anche il pollice nell’occhio premendo“, ha dichiarato durante il processo. Secondo l’accusa, il difensore l’ha picchiata, presa a pugni, morsa alla testa, gettata a terra e insultata violentemente. Le accuse erano di insulti e lesioni personali, ma la corte ha ipotizzato solo “un pugno in faccia” nella sua sentenza. Il giocatore aveva sempre respinto le accuse e i suoi avvocati avevano affermato che esse non erano dimostrabili da terzi. Nella serata di giovedì è invece arrivata la sentenza di condanna.

Boateng condannato

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti