Il microfono resta aperto: bufera per commento razzista della giornalista su Camavinga (VIDEO)

Il Real Madrid ha presentato ufficialmente l’ultimo arrivo della sua campagna acquisti estiva, Eduardo Camavinga, preso dal Rennes per 31 milioni di euro più bonus. Non tutto è però filato liscio nella conferenza stampa: una giornalista ha infatti inopportunamente dimenticato il microfono aperto lasciandosi sfuggire un commento a sfondo decisamente razzista. Commento che non è sfuggito ai social scatenando l’indignazione generale.

La presentazione di Camavinga

Tante televisioni e radio spagnole erano presenti alla conferenza stampa di presentazione di Eduardo Camavinga, arrivato al Real Madrid durante l’ultimo giorno di mercato. Ad un certo punto però, mentre sullo schermo scorrevano le immagini del talentuoso diciottenne al Santiago Bernabeu durante la sua presentazione, in sottofondo si è sentita distintamente una frase, pronunciata da una voce femminile: “Este tío es más negro que el traje“, ovvero “Questo ragazzo è più nero dell’abito“. Evidente il riferimento al colore della pelle del giovanissimo calciatore, ed inevitabile il seguente putiferio social.

Il video dell’episodio è rapidamente comparso su tutti i social, scatenando l’indignazione di tanti tifosi. Sono tanti quelli che hanno chiesto alla nota emittente spagnola RTVE, che trasmetteva la conferenza stampa in diretta, di cercare la giornalista colpevole dell’infelice esternazione di stampo palesemente razzista. In un periodo storico in cui il tema è molto sentito e discusso, la giornalista si è resa protagonista di un’uscita decisamente sciagurata. Ora si attendono i commenti del giocatore e del Real, oltre ovviamente alle doverose scuse dell’interessata.

Ecco il VIDEO dell’episodio:

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti