Pedro: “Alla Roma messo fuori rosa senza nemmeno discutere. Fiducia a Sarri”

Pedro torna a parlare della sua esperienza in maglia giallorossa e non risparmia qualche frecciatina al club capitolino. Roma e Lazio tornano a fare uno scambio di mercato a quarant’anni di distanza dall’ultimo. Una trattativa lampo che ha portato lo spagnolo da Trigoria a Formello. L’attaccante, messo fuori rosa da Mourinho, si è accordato con il club biancoceleste e ha lasciato la Roma senza alcun indennizzo, un trasferimento a costo zero.

Pedro: “Alla Roma messo fuori rosa senza nemmeno discutere”

Pedro, in casa Lazio, ha già conquistato tutti e ha ritrovato il tecnico Maurizio Sarri, con cui ha trascorso un’ottima stagione al Chelsea, tre anni fa. Una situazione nettamente diversa da quella della Roma, dove ormai era isolato: “Lavorare con Sarri è stupendo – ha dichiarato Pedro ai microfoni di Lazio Style – ha un’idea di gioco che mi piace molto e lo stimo come persona. Alla Roma vivevo una situazione difficile perché mi hanno lasciato fuori rosa senza parlare con nessuno della dirigenza. Mi avevano detto che dovevo andare via, quando ho sentito Sarri sono stato felice di venire qui. Sono contento di essere alla Lazio, di lavorare con questa maglia e di avere una grande risposta da parte dei tifosi. Non voglio parlare troppo del passato però, adesso voglio pensare solo alla Lazio”.

Pedro: “Fiducia a Sarri, ha un’idea chiara di gioco”

Lo spagnolo si sente fortunato perché ha ritrovato uno degli allenatori che a lui piace di più: “Capire il suo gioco all’inizio non è semplice, ma se la squadra lo segue si possono fare ottime cose, come dimostrano i nove gol che abbiamo segnato nelle prime due partite. Tutti gli allenatori sono diversi, ma con due-tre allenatori mi sono sentito meglio. Uno è Sarri che da quando è arrivato al Chelsea ha subito fatto vedere la sua idea di gioco che a me piace molto. Abbiamo vinto l’Europa League e giocato molto bene. Un altro tecnico è Guardiola con cui ho vinto tutto al Barcellona”. 

Un ottimo inizio, quello dello spagnolo con la maglia della Lazio, ma ora l’obbiettivo, conclude Pedro, è continuare a far bene: “Voglio aiutare i compagni ed essere disponibile a dare il massimo per la squadra. Sarri ha un’idea chiara di gioco che può essere portata avanti ovunque. Quando si ha un progetto chiaro in mente, questo è un fattore molto importante. È un allenatore che sa trasmettere molto bene le sue idee. Abbiamo iniziato bene e dobbiamo continuare così. Alla Lazio ci sono tanti giocatori bravi, calciatori che giocano bene e velocemente come Felipe Anderson, Immobile, Luis Alberto e Milinkovic. È quello che vuole Sarri e giocare con compagni così è bello. Approdare in una nuova squadra è difficile, ma io quando sono arrivato ero voglioso di giocare e così dopo due giorni sono sceso in campo contro l’Empoli”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti