Stangata per Sarri: “Atteggiamento intimidatorio ed espressioni blasfeme”

Sono arrivate le decisioni del Giudice Sportivo relative alla terza giornata del campionato di Serie A. Salta subito agli occhi la stangata ricevuta dal tecnico della Lazio Maurizio Sarri, espulso dopo il fischio finale della sfida di San Siro contro il Milan. Sono ben due le giornate di squalifica comminate all’allenatore biancoceleste, reo, secondo il giudice Gerardo Mastrandrea, di aver assunto un atteggiamento intimidatorio nei confronti di un avversario e aver usato espressioni blasfeme.

Stangata per Sarri

Il Giudice Sportivo di Serie A Gerardo Mastrandrea ha comminato ben due giornate di squalifica al tecnico della Lazio, Maurizio Sarri. L’allenatore toscano era stato espulso nel concitato finale del match Milan-Lazio di domenica scorsa dopo un diverbio con il giocatore rossonero Alexis Saelemaekers. Il giudice ha inflitto una prima giornata di squalifica “per avere, al termine della gara, sul terreno di gioco, cercato uno scontro verbale con un giocatore della squadra avversaria, assumendo un atteggiamento intimidatorio e inveendo contro il medesimo con parole minacciose“.

sarri saelemaekers
Stangata per Sarri

La seconda giornata di squalifica è stata invece così motivata: “Successivamente al provvedimento di espulsione, per avere, nel tunnel che adduce agli spogliatoi, contestato la decisione arbitrale proferendo espressioni blasfeme“. Per l’allenatore toscano dunque niente panchina nelle prossime sfide biancocelesti contro Cagliari e Torino. Per lui, a meno di un eventuale ricorso della società del presidente Lotito, rientro in grande stile nella sua prima Stracittadina: il 26 Settembre è infatti in programma Lazio-Roma, e a quella sfida Sarri vorrà assolutamente essere presente.

Stangata per Sarri

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti