Leonardo sempre più sicuro su Mbappé: “Non vedo un suo addio a fine stagione”

Leonardo sicuro, Mbappé rimarrà a Parigi. Il futuro dell’attaccante è ormai tra gli argomenti di discussione più frequenti nelle ultime settimane. Il campione francese, che voleva lasciare Parigi, sembrava ormai vicino al Santiago Bernabeu, ma alla fine è rimasto in Francia. Il suo contratto scadrà nel 2022 e il rischio ora per la società presieduta da Al Kelaifi è che il campione del Mondo 2018 lasci il PSG a parametro zero. Il club vuol fare di tutto per trattenerlo e Leonardo, direttore sportivo del club, è convinto che rimarrà. 

Leonardo sempre più sicuro su Mbappé: “Non vedo un suo addio a fine stagione”

Nonostante abbia ricevuto offerte superiori ai 180 milioni di euro, il Paris Saint-Germain ha sempre detto di no. La saga Mbappé ha tenuto banco per parecchi giorni, fino a che non sono scattate le fatidiche ore 23 di martedì 31 agosto. Il mercato si è chiuso e Kylian non è partito. Non è detto però che il campione abbia detto per sempre addio al sogno Blancos. In molti sono sicuri che il 22enne si unirà al Real Madrid la prossima estate gratuitamente. 

Di pensiero diverso, gli attuali datori di lavoro di Mbappé che sono convinti e hanno chiarito che si aspettano che il centravanti rimanga nella capitale francese ancora per molti anni.

A spiegarlo è il direttore sportivo Leonardo ai microfoni di Canal Plus. Mbappé non va da nessuna parte: Se rinnoverà? Non vedo sinceramente un Mbappé in partenza a fine stagione. Nessuno qui al Psg pensa ad un futuro senza Kylian. Il rapporto tra lui e il club è profondo, ecco perché non pensiamo a questo scenario. Kylian rappresenta molto per noi. Non solo perché è francese, ma anche perché è uno dei migliori calciatori al mondo. E poi come persona ci piace, piace a tutti. Il tridente con Messi, Neymar e Mbappé non è certo una cosa da ammirare solo una stagione”.

Il brasiliano, che con i parigini ha collezionato 34 presenze tra il 1996 e il 1997, ha anche ammesso che il club non ha apprezzato la strategia del Real. Secondo Leonardo l’offerta e il tempismo sono stati inaccettabili: “Non siamo stati contenti del comportamento del Real Madrid. L’avvio di una trattativa per uno dei migliori giocatori al mondo nell’ultima settimana di mercato ha generato una situazione che non ci è piaciuta. Siamo stati chiari sulla nostra posizione. Non era abbastanza. Era meno di quello che abbiamo pagato. L’ultima offerta di cui hanno parlato non è mai arrivata. Non puoi organizzare un calciomercato per due, tre o quattro mesi e cambiare i tuoi piani così”.

Kylian Mbappé, come dichiarato alcuni giorni fa dallo stesso Leonardo, poteva partire, ma alle condizioni del PSG. Il giornalista Fabrizio Romano nelle scorse ore, nel suo podcast “Here We Go”, ha affermato che Mauricio Pochettino e i dirigenti francesi erano disposti a ricevere un’offerta che includeva l’ala Vinicius Jr.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti