Insulti razzisti a giocatori inglesi, FIFA punisce Ungheria con sanzione record

La FIFA punisce l’Ungheria con una sanzione record a causa dei cori razzisti rivolti ai giocatori inglesi. I fatti risalgono al 2 settembre, giorno in cui alla Puskas Arena l’Inghilterra ha sfidato i padroni di casa. A Budapest finisce 4-0 per la formazione di Southgate, ma ciò che non è passato inosservato è il comportamento dei tifosi ungheresi. I sostenitori della squadra guidata da Marco Rossi hanno fischiato i giocatori inglesi quando si sono inginocchiati prima del calcio d’inizio, ma si sono resi protagonisti anche di cori e insulti razzisti, in particolare verso Raheem Sterling e Jude Bellingham.

FIFA punisce Ungheria con sanzione record

La Football Association ha immediatamente invitato la FIFA a indagare sui cori e la Federazione internazionale ha avviato un’indagine. E ora, puntuali, arrivano le punizioni. Il Comitato disciplinare della federazione internazionale ha stabilito che la prossima partita casalinga dell’Ungheria, in una competizione FIFA, sarà disputata senza spettatori. Il provvedimento potrà essere esteso a una seconda gara. Per ora, infatti, il giudizio rimane sospeso per un periodo di prova di due anni.

Se ci saranno ancora episodi di razzismo da parte dei tifosi ungheresi, la nazionale guidata da Rossi dovrà giocare un altro match a porte chiuse. Al momento quindi, l’Ungheria dovrà fare a meno del suo pubblico solamente per la sfida contro l’Albania, il 9 ottobre. Le punizioni, però, non finiscono qui. 

La FIFA ha inflitto alla Federcalcio ungherese una multa record di 200 mila franchi svizzeri, a causa della gravità degli incidenti: parole e azioni razziste, lancio di oggetti, accensione di fuochi d’artificio, scale bloccate. Una delle più alte sanzioni mai recapitate a una federazione. 

Ad annunciare i provvedimenti è la stessa FIFA in un comunicato: “La Commissione Disciplinare FIFA ha imposto un divieto e un’ammenda sostanziale alla Federazione calcistica ungherese (MLSZ) in relazione al comportamento razzista di numerosi tifosi durante la partita di qualificazione della Coppa del Mondo FIFA Qatar 2022 tra Ungheria e Inghilterra il 2 settembre 2021. Dopo aver analizzato e preso in considerazione tutte le circostanze del caso, in particolare la gravità degli incidenti il Comitato ha deciso che la MLSZ avrebbe svolto le sue prossime due partite casalinghe in competizioni FIFA senza spettatori, la seconda partita è stata sospesa per un periodo di prova di due anni. Inoltre, il Comitato ha imposto una multa di 200.000 franchi”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA