Ronaldo truffato da dipendente agenzia viaggi, sottratti dal conto 300 mila euro

Cristiano Ronaldo vittima di un’elaborata truffa. L’episodio risale al 2017 ed è stato diffuso dal Jornal de Noticias solamente nelle scorse ore. Alla stella del Manchester United sono stati sottratti dal conto circa 300 mila euro da una dipendente di un’agenzia di viaggi.

Protagonista Maria Silva, 53enne portoghese, che aveva i dati della carta di credito di CR7. L’ex Juventus, a quanto sembra, si fidava della donna tanto da darle i dettagli della sua carta e i codici pin. Ma Maria ha pensato bene di truffarlo. 

Ronaldo truffato da dipendente agenzia viaggi

La 53enne ha sottratto ben 288 mila euro nell’arco di tre anni, tra febbraio 2007 e luglio 2010, inventandosi viaggi del centravanti tra il Portogallo e altri paesi europei, ma anche tra Europa, Africa e Stati Uniti. Viaggi che Cristiano Ronaldo non ha mai fatto. Il denaro dei viaggi finiva poi sul suo conto personale anziché sul conto aziendale dell’agenzia per cui lavorava.

Il giornale ha riferito che ha usato la stessa tattica per derubare artisti del calibro di Jorge Mendes, procuratore di CR7, Nani e l’ex calciatore del Portsmouth e dell’Everton Manuel Fernandes. Tutti hanno testimoniato contro la donna. Il 5 volte Pallone d’Oro ha rilasciato una dichiarazione alla polizia dopo essere volato a Porto con un jet privato e aver incontrato il suo avvocato Carlos Osorio de Castro. Il calciatore Red Devils avrebbe parlato con la Policia Judiciaria della città portoghese il 7 giugno 2011. 

La donna è stata poi condannata a quattro anni di carcere con sospensione della pena in un tribunale di Porto. Il quotidiano portoghese riferisce che l’azienda di Silva, la Geostar, ha rimborsato le vittime della frode. Tutti i soldi indebitamente sottratti sono tornati nei conti dei legittimi proprietari. La 53enne, inoltre, ha accettato di versare un compenso mensile ai suoi vecchi datori di lavoro per evitare di andare in prigione.

Maria Silva, considerati gli ingaggi di Ronaldo, Nani e Fernandes, ma anche il giro di affari di Jorge Mendes, pensava probabilmente di farla franca e di non essere scoperta. Purtroppo per lei, anche i calciatori controllano le entrate e le uscite del proprio conto corrente. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti