Una rivincita attesa 10 anni: Balotelli segna ed esulta in faccia al tecnico del Besiktas (VIDEO)

Mario Balotelli grande protagonista del pareggio in rimonta dell’Adana Demirspor in casa del Besiktas. Sotto 3-0, gli ospiti si sono resi protagonisti di un grandissimo recupero: Vargas su punizione ha messo a segno il primo goal, poi ci ha pensato Super Mario prima segnando il 3-2 con una bordata da fuori area e poi propiziando la rete in pieno recupero di Assombalonga per il definitivo 3-3. E l’ex attaccante di Inter, Manchester City e Milan ha trovato anche il tempo di prendersi una rivincita nei confronti del tecnico del Besiktas Sergen Yalcin, reo di alcuni commenti poco lusinghieri risalenti a ben 10 anni fa…

Balotelli show

Ha un carattere decisamente sopra le righe ma a quanto pare anche una memoria di ferro. Mario Balotelli è stato grande protagonista della serata di Istanbul in cui il suo Adana Demirspor ha riacciuffato allo scadere i padroni di casa del Besiktas, in vantaggio di ben 3 goal dopo 50 minuti. Dopo il momentaneo 3-1 di Vargas, Super Mario, entrato in campo al minuto ’67, ha siglato il 3-2 a dieci dalla fine per poi propiziare con un colpo di testa la rete del pareggio a tempo ormai scaduto. In occasione del suo goal l’ex attaccante della Nazionale si è voluto prendere anche una rivincita su Sergen Yalcin, allenatore del Besiktas, andandogli ad esultare in faccia in maniera molto particolare.

Il motivo dell’esultanza

Nel 2011 Yalcin, ai tempi opinionista tv, si era reso protagonista di alcuni commenti poco lusinghieri nei confronti di Super Mario in occasione del famoso tentativo di goal di tacco dell’attaccante in una gara amichevole del Manchester City contro i Los Angeles Galaxy.

In quell’occasione l’attuale tecnico del Besiktas, commentando l’episodio, dichiarò: “Non ha cervello, questo gesto è irrispettoso. Se fossi in Mancini (allora tecnico del City), lo licenzierei immediatamente“. Balotelli non deve aver dimenticato quelle parole, almeno stando all’esultanza mostrata in occasione della rete messa a segno contro il suo antico rivale. Dopo aver siglato il goal, l’attaccante è corso verso la panchina di Yalcin indicandosi la testa con un gesto più che eloquente.

Poi sui social ha rincarato la dose, dapprima pubblicando il video dell’accaduto poi alcune stories in cui ha sentenziato: “Abbiamo il cervello e soprattutto abbiamo palle e cuore! Un grande cuore e siamo orgoglioso di questo!

Dopo il triplice fischio il nervosismo è sfociato in un’inevitabile rissa. Balotelli si è preso la sua rivincita dopo 10 lunghi anni.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti