Finale rovente ad Old Trafford: il rigore del pareggio lo tira Fernandes…in curva. CR7 osserva

Finale incandescente ad Old Trafford, dove il Manchester United ospitava l’Aston Villa per la sesta giornata di Premier League. Gli ospiti sono andati inaspettatamente in vantaggio a due minuti dalla fine del match, ma i Red Devils hanno avuto l’occasione di pareggiarla con un calcio di rigore concesso nei minuti di recupero. Bruno Fernandes però ha calciato alle stelle sotto lo sguardo di Cristiano Ronaldo.

Martinez vuole CR7, ma il rigore lo tira Fernandes

Ad Old Trafford, nella sfida tra Manchester United ed Aston Villa, il pubblico ha potuto assistere ad un finale stracolmo di colpi di scena. Dapprima il goal del vantaggio degli ospiti al minuto 88 con il colpo di testa di Hause, poi il fallo di mano in area dello stesso Hause su un altro colpo di testa, stavolta di Cavani. L’arbitro concede il penalty e il portiere argentino dei Villains Emiliano Martinez inizia il suo show: inizialmente indica Cristiano Ronaldo in segno di sfida, ma quando scopre che a tirare il rigore sarebbe stato Bruno Fernandes comincia ad innervosire quest’ultimo. Riuscendo ad ottenere il risultato sperato, con l’ex Sampdoria che calcia il rigore in curva.

Il rigore di Bruno Fernandes

C’è da dire che Cristiano Ronaldo aveva subito raccolto la sfida lanciatagli dall’estremo difensore dell’Aston Villa, ma l’intervento di Pogba, che ha indicato l’altro portoghese Bruno Fernandes come rigorista designato, ha ristabilito le gerarchie. Il commento di Solskjaer sull’episodio è emblematico: “Non apprezzo quanto accaduto prima del rigore, non mi sembra molto corretto. Bruno è molto bravo, purtroppo ha sbagliato e capita, ma è forte mentalmente e si riprenderà“. Chissà cosa sarà passato nella mente di Cristiano Ronaldo negli attimi precedenti e successivi al penalty. C’è però da sottolineare come l’attaccante ex Juventus sia stato il primo a consolare il connazionale dopo l’errore.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti