Insultato sui social perché disabile, il Fulham esulta con lui e lo inserisce in prima squadra

Rhys Porter è un nuovo giocatore del Fulham. Il 13enne, affetto da paralisi celebrale tetraplegica ed epilessia, è stato vittima di bullismo online e il club di Londra lo ha aiutato a prendersi la sua rivincita. Rhys è stato inserito nella prima squadra del Fulham ed è stato invitato allo stadio per assistere al match con il Bristol City. Dopo il gol di Aleksandr Mitrovic, inoltre, i giocatori sono corsi da lui per festeggiare insieme.

Insultato sui social perché disabile, il Fulham esulta con lui e lo inserisce in prima squadra

Il 13enne gioca come portiere per il Feltham Bees FC e spesso pubblica i video della sue parate sul suo profilo Tik Tok, chiamato “Rhys the Wall”. Purtroppo il giovanissimo tifoso del Fulham è stato oggetto di commenti offensivi, ma ora Rhys ha avuto la sua rivincita. 

Il club di Londra è venuto a conoscenza di questi episodi di bullismo online e ha deciso di rendere il 13enne un membro onorario della società. Il ragazzo inoltre è stato inserito tra i giocatori della prima squadra e sul sito della squadra appare anche una sua breve biografia. La società l’ha inserito a fianco dei portieri Paulo Gazzaniga, Marek Rodak e Fabrizio Ramirez nella propria rosa online.

Il Fulham però ha voluto fare di più. Ha invitato Rhys all’Ashton Gate Stadium per il match contro il Bristol e gli ha regalato un momento memorabile. I Cottagers hanno festeggiato con lui il gol di Aleksandr Mitrovic e Neeskens Kebano ha abbracciato il giovane tifoso.

Il club, in un comunicato, ha fatto sapere che tutti i componenti della squadra sono rimasti colpiti dalla personalità di Rhys: Tutti al Fulham sono stati completamente ispirati da Rhys. Volevamo mostrargli quanto siamo rimasti colpiti sia dal suo atteggiamento di fronte alle avversità, sia dal suo impegno nell’aiutare gli altri”.

Rhys ha anche partecipato alla preparazione di Gazzaniga e Rodak al campo di allenamento. Dopo lo scontro con il Bristol City, il difensore Tim Ream ha condiviso il video dell’esultanza del Fulham su Twitter: “Non è il risultato che Rhys Porter aveva chiesto ma un altro bel momento condiviso e vissuto”. Ream aveva già conosciuto il 13enne pochi giorni fa perché gli aveva fatto una sorpresa durante un’intervista al programma televisivo britannico BBC Breakfast. 

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti