Dubai in soccorso del Barcellona: pronto prestito da 1,5 miliardi di euro

La crisi finanziaria che sta prendendo per la gola il Barcellona non accenna a placarsi, anzi il debito del club blaugrana, che già a Gennaio superava il miliardo di euro, continua inesorabilmente ad aumentare. Un’ancora di salvezza per i catalani però potrebbe arrivare da Dubai: secondo quanto rivelato durante il programma televisivo El Curibito e riportato dal Mundo Deportivo, una società degli Emirati Arabi Uniti avrebbe infatti offerto al club un prestito da 1,5 miliardi di euro per pagare i loro debiti.

Da Dubai l’ancora di salvezza per il Barcellona

Il paralizzante debito da oltre un miliardo di euro con cui è alle prese il Barcellona ha costretto i catalani a lasciar andare Leo Messi e a svendere Griezmann all’Atlètico Madrid nell’ultimo giorno di mercato. Due sacrifici però non sufficienti a risanare le casse del club, la cui crisi finanziaria sembra pressochè irreversibile. A meno che dai lontani Emirati Arabi qualcuno non getti un “salvagente”. E pare proprio che un fondo di Dubai sia pronto a lanciare quest’ancora di salvataggio, garantendo ai blaugrana un mostruoso prestito da 1,5 miliardi di euro a condizioni molto favorevoli.

La società di Dubai offrirebbe al Barcellona una moratoria di due anni, il che significa che il club non sarebbe obbligato a pagare nulla fino al 2023. L’iniezione di denaro sarebbe automatica e quindi la società sarebbe in grado di tornare prepotentemente sul mercato durante la finestra di Gennaio. Inoltre la compagnia di Dubai potrebbe anche imporre un tasso di interesse “molto basso”, secondo quanto rivelato da una fonte al programma tv spagnolo. La proposta non sarebbe stata ancora accettata dai catalani, ma il presidente Joan Laporta ne starebbe discutendo con il vicepresidente economico Eduard Romeu e l’amministratore delegato Ferran Reverter.

Il board del Barcellona

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti