Bilardo non sa della morte di Maradona, glielo diranno i suoi ex campioni dell’Argentina ‘86

Diego Armando Maradona se ne è andato ormai da quasi un anno. La notizia della sua morte aveva fatto il giro del mondo e da ogni angolo del pianeta erano arrivati messaggi di cordoglio. Ma c’è chi a distanza di mesi non sa ancora che Diego, il suo Diego, se ne è andato. Si tratta di Carlos Bilardo, ex CT della nazionale argentina, legatissimo al Pibe. 

Bilardo non sa della morte di Maradona, glielo diranno i suoi ex campioni dell’Argentina ‘86

L’83enne è alle prese con la sindrome di Hakim-Adams, una malattia neuro-degenerativa che incide anche sulla sua lucidità. I medici, così come i familiari, hanno deciso quindi di non informarlo per evitargli un grande dolore. In alcuni momenti Bilardo ha sospettato qualcosa, sopratutto in occasione di alcune partite. L’ex tecnico ha visto le bandiere con il volto di Diego e ha chiesto come mai sugli spalti degli stadi argentini ci fossero così tanti omaggi per Maradona. Nessuno, però, gli ha mai detto la verità. Presto però lo saprà e a dirglielo saranno i suoi ragazzi dell’Albiceleste, i campioni del mondo ’86.

I giocatori che 35 anni fa, in Messico, hanno conquistato la coppa del mondo si riuniranno per una triste missione: informare Bilardo della scomparsa del suo pupillo. A comunicarlo è il fratello dell’ex allenatore, Jorge Bilardo, in un intervento a Radio Colonia: “Ancora non sa di Diego, in questi giorni vedremo se mettiamo insieme i ragazzi, Ruggeri, ‘Burru’ così che possano dirglielo. Diego era il figlio maschio che non ha avuto“. L’83enne non ha saputo nemmeno della morte dell’amico Sabella, il CT che condusse l’Argentina fino alla finale dei Mondiali 2014. 

Maradona e Bilardo avevano condiviso lo spogliatoio al Siviglia e al Boca Juniors, oltre a vincere poi il Mondiale del 1986 e a sfiorare il bis nel 1990. El Narigon e Dieguito non si sono mai persi di vista e hanno collaborato anche dopo il ritiro del numero 10 Albiceleste, quando Maradona è diventato selezionatore della nazionale argentina.  Bilardo, all’epoca, era un dirigente. I due erano uniti da un legame profondo che purtroppo si è interrotto con l’addio a Maradona. Un addio di cui presto, anche lui, verrà informato.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti