Kanté non vaccinato, Tuchel: “Giocatori sono adulti, scelgono e si assumono le loro responsabilità”

N’Golo Kantè è positivo al Covid-19 ed è in isolamento cautelare, lontano dalla squadra. Il francese non sarà presente nel match di Champions League contro la Juventus e a confermare la notizia in conferenza stampa è il tecnico Thomas Tuchel. Il tedesco chiarisce la situazione e affronta anche il tema dei calciatori non vaccinati.

Kanté non vaccinato, il pensiero di Tuchel

Si parte dal campione del mondo, un elemento importante della formazione Blues di cui Tuchel purtroppo dovrà fare a meno: “N’Golo non si è allenato perché è risultato positivo al Covid e adesso è in quarantena”. Il francese è tra i calciatori non vaccinati e le domande sull’argomento sono inevitabili.

Tuchel spiega quindi il suo punto di vista: “Potrei dire che è giusto che i giocatori diano il buon esempio a tutti e si debbano vaccinare, ma non posso imporlo. Ognuno deve prendere questo tipo di decisioni da solo, si deve riflettere sulla situazione e prendersi carico dei rischi”.

Ognuno è libero di credere e fare ciò che vuole ma si assume anche le responsabilità delle proprie azioni. In fondo i giocatori sono adulti e devono decidere da soli. Il tedesco conferma poi di essere vaccinato: Siamo una società libera e un Paese libero. Siamo tutti adulti ed ognuno ha il diritto di prendere determinate decisioni. Non sono nella posizione di dare consigli o prendere una posizione sull’argomento parlando di altri. Io? Io sono vaccinato, l’ho già detto. Mi sono informato e ho fatto la mia scelta in modo consapevole. Quando accadono queste situazioni, ti rendi conto che non è finita. Io non conosco quanti calciatori siano vaccinati e quanti no, dobbiamo solamente accettare che c’è chi non lo fa. Dopotutto siamo un riflesso della società”.

Il Chelsea dovrà fare a meno di N’Golo, ma Tuchel sottolinea che il club non è arrabbiato, è solamente preoccupato per le sue condizioni di salute: “Non è bello perdere giocatori ma non siamo assolutamente arrabbiati con il giocatore per essere risultato positivo al Covid. Siamo semplicemente preoccupati per le sue condizioni di salute e faremo di tutto per prenderci cura di lui così come di tutti gli altri infortunati”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA