Salary cup Liga: al Barça in 2 anni ridotto da 671 a 97 milioni, al Real sale da 469 a 739

Chiusa la sessione estiva di mercato e la Liga, come ormai succede da anni, pubblica i limiti salariali delle squadre. In parole povere, la massima serie calcistica spagnola dice quanto possono spendere i club per gli stipendi relativi alla prima squadra (25 giocatori, staff tecnico e cantera). Un limite calcolato in relazione alla previsione degli introiti. Gli addetti ai lavoro hanno risistemato i conti delle squadre e ora possono stanziare un massimo di 2.277 milioni di euro in busta paga. Una cifra superiore a un anno fa, come spiega As, principalmente per un motivo: il ritorno del pubblico negli stadi.

Salary cup Liga, il Barça precipita al settimo posto

Per il secondo anno consecutivo, il Real Madrid rimane la squadra con il tetto salariale più alto, 739.16 milioni di euro. Il club mostra ancora una volta la sua forza economica vedendo aumentare il proprio salary cup di quasi 270 milioni rispetto alla stagione precedente. Javier Tebas, presidente della Liga, ha elogiato in numerose occasioni la gestione economica dei blancos e i numeri gli danno ragione. 

Diversa invece la situazione del Barcellona. I blaugrana, ​​che per molti anni sono stati tra i primi posti della classifica, sono precipitati ora alla settima posizione. Il Barça può destinare per la sua prima squadra “solamente” 97.94 milioni di euro, 284.77 milioni in meno rispetto alla scorsa stagione. I problemi finanziari dei catalani sono ormai noti a tutti. Ed è anche questo uno dei motivi che ha impedito a Messi di rinnovare con il club. 

Davanti al Barcellona ci sono Siviglia (200,39 milioni di euro), Atletico (171,60 milioni di euro), Villarreal (159,29 milioni di euro), Real Sociedad (127,70 milioni di euro) e Athletic (111,81 milioni di euro).

Il Real Madrid ha un tetto salariale che ormai è quasi 7 volte quello dei blaugrana. I Blancos hanno aumentato il loro salary cup grazie ai proventi di trasferimento (18 milioni di euro) e al ritiro di fondi propri. Oltre alle merengues, anche Siviglia, Getafe e Granada sono riusciti ad aumentare il tetto salariale in questo biennio. Molti, invece, hanno utilizzato parte del 15% del denaro offerto dal CVC nel programma LaLiga Impulso.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti