Donnarumma ‘teme’ l’effetto San Siro: “Fischi? Per il Milan ho dato tutto, spero di no”

Gianluigi Donnarumma è tornato a Milano ed è attualmente in ritiro con la Nazionale di Roberto Mancini ad Appiano Gentile in vista delle final four di Nations League. L’estremo difensore del Paris Saint Germain è intervenuto in conferenza stampa dove non ha potuto esimersi dal rispondere alle domande dei cronisti inerenti il suo ritorno a San Siro. Quale sarà l’accoglienza che i suoi ex tifosi del Milan gli riserveranno?

Il ritorno di Donnarumma

Donnarumma non ha nascosto che proverà sentimenti molto particolari a tornare a calpestare l’erba di San Siro: “Sono emozionato, Milano e il Milan sono una parte importante della mia vita. Sono emozionato, spero non ci sia nulla di spiacevole. Poi siamo qui in una semifinale di Nations League, una competizione a cui teniamo“. Sulla possibile accoglienza ostile: “Io al Milan ho dato sempre tutto, fino all’ultimo, succedesse una cosa del genere mi dispiacerebbe anche perché è una gara importantissima, una semifinale di Nations League, quindi spero che i tifosi possano aiutarci“.

A Milano ritroverà vecchi amici, con cui in estate probabilmente si è lasciato non senza qualche rancore. Tra questi Paolo Maldini, bandiera del Milan ed attuale direttore dell’area tecnica dei rossoneri: “Con Paolo non c’è alcun tipo di problema, gli ho fatto i complimenti anche ieri sera. Mi fa piacere incontrare di nuovo i miei compagni, con lui parlerò tranquillo, scherzando, e poi non ci sono problemi. Siamo persone adulte…”. Il numero uno della Nazionale ha poi concluso: “Sarò sempre un tifoso del Milan. E sono felice per Pioli, lo sento spesso“.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA