Shock nel calcio greco: Nikos Tsoumanis trovato morto nella sua auto

Una tragedia ha scosso il mondo del calcio greco: Nikos Tsoumanis, ex esterno difensivo dell’Under 21 ellenica, è stato trovato morto soffocato nella sua auto all’età di 31 anni. Ancora incerta la dinamica dell’episodio, ma tutte le prove lasciano pensare che si tratti di omicidio. Una su tutti, le condizioni in cui è stato trovato il corpo del 31enne ex tra le altre Aris di Salonicco ed Apollon.

Tsoumanis morto per soffocamento

È stato trovato senza vita dalla polizia il corpo di Nikos Tsoumanis, una discreta carriera in giro per la Grecia, con qualche presenza anche nella rappresentativa Under 21 del suo paese. 31 anni, le autorità lo hanno trovato nel porto turistico di Kalamaria martedì, dopo che la famiglia ne aveva denunciato la scomparsa: inutile il trasporto in ospedale. L’agenzia Athens-Macedonian News riferisce che la polizia sta indagando sulla sua morte, dato che Tsoumanis è stato trovato nella sua auto con le mani legate con una fascetta di plastica. Inoltre sembra che sul collo dell’ex terzino fosse legata ben stretta una cintura. Cintura che ne ha causato la morte per soffocamento.

Tsoumanis ha collezionato due presenze con la Grecia Under 21 nel 2011, e in estate era stato ingaggiato dal Makedonikos, squadra in cui aveva esordito da professionista dodici anni fa. Ha giocato per molti club in tutta la Grecia, tra cui Corfù, Panthrakikos, Veria, Aris Salonicco, Apollon Kalamaria e Xanthi. Terzino sinistro, in totale ha collezionato 126 presenze in carriera, segnando quattro gol e fornendo tre assist. “Penso che abbia avuto seri problemi ultimamente, forse depressione. Sembrava che qualcosa lo turbasse“, ha dichiarato George Totsikas, un suo amico.

Ora la polizia ellenica dovrà far luce sul tragico evento.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA