Gesti discriminatori, Yoshida abbandona l’intervista e affronta i tifosi

Brutta serata per il Giappone al King Abdullah Sports City. La formazione nipponica ha affrontato l’Arabia Saudita per la terza fase della qualificazioni ai Mondiali 2022. Ma, oltre ad aver perso il match per 1-0, i giocatori si sono lamentati più volte per il comportamento dei tifosi dei padroni di casa, protagonisti di gesti discriminatori. Non finisce qui però. A fine gara Maya Yoshida ha abbandonato un’intervista per affrontate i protagonisti dei deplorevoli gesti. Un funzionario ha poi riportato la calma. 

Gesti discriminatori, Yoshida affronta i tifosi

A pochi giorni dal caso di Koulibaly al Franchi, un nuovo episodio di gesti discriminatori interessa il mondo del calcio. Succede tutto nella sfida tra Arabia Saudita e Giappone. I giocatori nipponici, durante il match, si lamentano più volte per il comportamento dei tifosi arabi. E subito dopo il fischio finale, il capitano dei giapponesi è una furia. Il difensore della Sampdoria si presenta dai giornalisti per le classiche interviste bordocampo. L’angolo dedicato alla stampa è di fronte alla curva e il giocatore viene preso di mira da alcuni tifosi biancoverdi. Yoshida risponde ad alcuni di loro ma alla fine, arrabbiato, abbandona l’intervista. 

Il difensore della Samp non lascia il campo, ma si dirige verso gli spalti per affrontare i tifosi che lo sbeffeggiavano. Tra le persone sugli spalti e il capitano nipponico c’è un acceso confronto e Yoshida punta il dito contro alcuni tifosi. Un funzionario interviene poi per calmare le acque e allontanare il giocatore dalla curva.

Yoshida, prima di tornare negli spogliatoi, ha voluto spiegare i motivi della sua reazione: Ci sono stati dei gesti discriminatori. È difficile da accettare, è successo anche nelle altre gare di qualificazione. È una situazione molto deludente”. Secondo alcune fonti, i tifosi avrebbero mimato gli occhi a mandorla. Una serata difficile dunque per il Giappone, che rischia anche di dover dire addio al sogno di Qatar 2022. In tre match ha collezionato solo 3 punti ed è terza in classifica. Ora dovrà affrontare l’Australia, che guida il girone, in un match decisivo.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti