Storico record di precocità in Usa: giocatore esordisce a 13 anni!

Nella notte italiana è stata scritta una pagina di storia negli Stati Uniti quando Axel Kei è entrato in campo al minuto 61 della sfida tra i suoi Real Monarchs e i Colorado Springs valida per la 28esima giornata della United Soccer League (la serie B statunitense). Kei infatti, a 13 anni, 9 mesi e 9 giorni, è diventato il più giovane calciatore ad apparire nel calcio professionistico.

Kei esordisce a 13 anni

Il giovanissimo Kei è entrato come sostituto al 61° minuto al posto di Bobby Wood nel pareggio a reti inviolate dei Real Monarchs contro i Colorado Springs Switchbacks valido per la United Soccer League, il secondo livello del calcio professionistico statunitense. Un esordio nel calcio professionistico che permette all’attaccante di battere il record di Freddy Adu, il quale aveva 14 anni quando ha fatto il suo debutto per il DC United. Come riportato da KSL Sports, Kei è nato in Costa d’Avorio prima di trasferirsi con la sua famiglia in California da bambino.

Kei esordisce a 13 anni

I Real Monarchs, al momento in fondo alla classifica della USL, operano come squadra di riserva del Real Salt Lake, squadra della Major League Soccer. Kei lo scorso anno è entrato nella Real Salt Lake Academy, battendo tutti i record di goal della squadra Under 15. Quest’anno, prima della chiamata in prima squadra, aveva già messo a segno sei goal. Il 13enne si è aggiudicato la Scarpa d’Oro Under 15 della MLS NEXT Cup per il maggior numero di gol segnati nel torneo, 5. Ora la sua speranza è di non ripercorrere le orme di Freddy Adu, spacciato per sicuro campione e poi sparito praticamente nel nulla.

Axel Kei esordisce a 13 anni

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti