Courtois si scaglia contro l’Uefa: “Pensa solo ai soldi, non gli interessa dei giocatori”

Già alla vigilia della finalina per il terzo e quarto posto di Nations League tra Italia e Belgio Thibaut Courtois aveva lamentato il fatto che si trattasse di una partita inutile in una competizione ancor più inutile, aprendo sostanzialmente una dura polemica contro l’Uefa. Dopo la sconfitta contro gli Azzurri, il numero 1 della Nazionale Belga ha rincarato la dose dichiarando apertamente guerra al massimo organo continentale del calcio.

Lo sfogo di Courtois

Non le ha mandate di certo a dire Thibaut Courtois, che si è scagliato nuovamente contro la Uefa e contro la Nations League. Una competizione secondo lui inutile, nata solo per motivi economici e buona per sovraccaricare i calciatori di altri impegni, mettendone a rischio l’integrità fisica. “Si partecipa a questo torneo solo perchè per la Uefa sono soldi in più – ha attaccato l’estremo difensore belga dopo la sfida di Torino all’Italia stesso discorso per la Conference League“.

La Uefa è arrabbiata perchè alcune squadre vogliono la Superlega – ha continuato Courtois nella sua enciclica contro il massimo organo europeo del calcio – ma non si preoccupa minimamente di noi giocatori. Giocare senza mai fermarsi un attimo porta a continui infortuni e questa cosa andrebbe rivista. Non siamo robot, ci sono sempre più partite e nessuno si preoccupa per noi”.

Una presa di posizione netta, che sicuramente susciterà inevitabili polemiche. Qualcuno però forse dovrebbe ricordare al signor Courtois che lui ed i suoi colleghi sono profumatamente pagati per svolgere la loro pur fisicamente dispendiosa attività. Giusto per puntualizzare…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA