Ulivieri risponde a Courtois: “È stanco? Chieda a chi lavora in conceria…”

Stanno facendo molto discutere le doppie dichiarazioni al veleno del portiere del Belgio Thibaut Courtois, il quale in questi ultimi giorni si è largamente lamentato dell’inutilità della Nations League. Secondo l’estremo difensore del Real Madrid l’ultima nata delle competizioni Uefa sarebbe solo un modo per fare cassa e danneggerebbe oltremodo la salute dei giocatori, costretti ad un logorio fisico eccessivo. Sollecitato sull’argomento, il presidente dell’Assoallenatori Renzo Ulivieri ha risposto seccato al calciatore belga.

La risposta di Ulivieri a Courtois

La Uefa non si preoccupa minimamente di noi giocatori. Giocare senza mai fermarsi un attimo porta a continui infortuni e questa cosa andrebbe rivista. Non siamo robot“. Non aveva usato mezzi termini Thibaut Courtois, dopo la sconfitta del suo Belgio contro l’Italia per lamentarsi del calendario troppo fitto stilato dal massimo organo del calcio europeo. Una questione di soldi, secondo il portiere belga. A breve giro di posta a rispondere al calciatore del Real Madrid ci ha pensato il presidente dell’Assoallenatori Renzo Ulivieri:Courtois è stanco? Io sto a San Miniato, ci sono tante concerie da queste parti, questa è gente che lavora davvero, chieda a loro cosa sia la fatica“. Ha replicato stizzito l’ex tecnico del Bologna.

Courtois soffre della sindrome di De Gea

Ulivieri comprende lo sfogo del numero uno del Belgio, ma lo invita a pensare anche a chi dal lavoro è logorato davvero: “Se non gli garba giocare a pallone…capisco la fatica fisica ma suvvia. Ci vorrebbe più pudore? Non è quello, è che bisogna pensare a chi fatica davvero, questa è una cosa che non avrebbe bisogno di tanti commenti. Può capitare lo stress, che non ce la si faccia qualche volta a recuperare ma insomma: se sorridi, e credo che questo sia un lavoro in cui rientra il sorriso tante volte, ecco non sono d’accordo. Ci pagano per giocare a pallone, rendiamocene conto“.

Severo, ma giusto…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti