L’ammissione di Ventura: “Ho sbagliato ad accettare la Nazionale”

Sono passati 4 anni da quel maledetto 13 Novembre del 2017 in cui l’Italia, pareggiando 0-0 a San Siro contro la Svezia, fallì la qualificazione ai Mondiali di Russia toccando uno dei punti più bassi della sua gloriosa storia. Sulla panchina di quella Nazionale, come tutti i tifosi ben ricordano, c’era Gian Piero Ventura. E l’ex Ct, intervenuto a Radio Marte, è tornato a parlare della sua esperienza in azzurro.

La decisione sbagliata di Ventura

Parlando di Nazionale a Radio Marte, non sono mancati gli elogi di Ventura al suo successore Roberto Mancini: “Insieme alla Federazione ha fatto un lavoro straordinario. Dopo l’Europeo, andiamo a prenderci i Mondiali. L’ex allenatore tra le altre di Torino, Chievo e Salernitana, ha detto la sua anche sull’utilizzo dei giovani“Servono le qualità ma anche il coraggio di farli giocare. Nel campionato italiano c’è una pressione diversa, se un giovane fa due partite sbagliate è da rimandare nelle giovanili. In Italia manca equilibrio“.

Un argomento che l’ex commissario tecnico della Nazionale Italiana non ama toccare è ovviamente quello relativo alla sua disastrosa esperienza sulla panchina degli Azzurri. Stavolta, facendo una sorta di eccezione, l’ex Ct ha rilasciato un commento breve e lapidario: “Se guardo le partite della Nazionale? Certo, faccio anche il tifo. Rabbia? Non voglio neanche più affrontare l’argomento. Ho sbagliato ad accettare la panchina della Nazionale e ho pagato, ma ero e sono tifoso dell’Italia“.

Certo se ci avesse pensato 5 anni fa…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti