Matthaus duro su Boateng: “Giocatore finito”, ma Kevin Prince risponde

L’esperienza di Kevin Prince Boateng all’Hertha Berlino non è cominciata nel migliore dei modi. Sei partite giocate, nessuna degna di nota e una condizione atletica che gli permette di giocare soltanto un’ora a partita. Dura la critica di Lothar Matthaus che ha definito l’ex Milan un giocatore finito. Non si è fatta attendere la risposta di Kevin Prince.

Matthaus duro su Boateng

Il tempo di Kevin-Prince, giocatore una volta eccezionale, è finito. Deve guidare la squadra in campo o deve essere un leader nello spogliatoio? Deve essere una sorta di braccio destro del tecnico? Sono tutte cose che si chiedono anche i compagni di squadra“. Immediata la risposta di Boateng: “Se fossi esperto come lui, non farei mai certe dichiarazioni. Non importa quanti anni abbia il giocatore, non conta se stia giocando o meno al momento. Dire che il mio tempo è finito è sfacciato. Forse voleva un titolo di giornale, l’ha ottenuto. Posso ammettere di non giocare bene ultimamente, ma i conti si fanno alla fine. Mi guardo allo specchio e mi chiedo cosa posso fare di meglio. Non permetterò a nessuno di parlarmi in questo modo”.

Boateng sta vivendo un periodo nervoso della sua carriera e lo dimostra il furioso litigio andato in scena la scorsa settimana con l’allenatore Dardai durante un allenamento. Il mister gli ha annullato un gol e il centrocampista ghanese è subito scattato insultandolo e inveendo contro di lui. Per poco i due non sono arrivati alle mani, pericolo scampato grazie al gruppo che li ha separati. Poi sui social il club ha gettato acqua sul fuoco postando una foto dove i due si abbracciano sorridenti. Ma la tensione è alle stelle dato che l’Herta è in piena zona retrocessione.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti