Barcellona, 115 milioni di debiti con diversi club: Liverpool aspetta ancora soldi di Coutinho

La crisi finanziaria del Barcellona continua a far discutere. Il club negli ultimi anni ha accumulato debiti su debiti e tra i tanti creditori ci sono anche un certo numero di club. Società, con cui i catalani hanno chiuso affari in passato per il trasferimento di alcuni giocatori. Un totale di 115 milioni di euro da saldare con diverse squadre. Un debito enorme contratto dalla precedente gestione. A spulciare tra i debiti del Barcellona è la radio spagnola Cadena Ser.

Barcellona, 115 milioni di debiti con diversi club

Per analizzare la situazione, scelgono il caso di Philippe Coutinho come primo esempio. Il creditore principale per i catalani, infatti, è il Liverpool proprio per il trasferimento del brasiliano.  Nel gennaio 2018 il club spagnolo chiude un accordo con i Reds per la cessione del cartellino del giocatore. Il Barca deve sborsare per Coutinho 160 milioni di euro. Dopo tre anni e mezzo, però, ad Anfield aspettano ancora parte dei soldi. I blaugrana devono ancora versare ben 42 milioni di euro al Liverpool.  

Il club inglese è il primo nella lista dei creditori, ma non l’unico. La società catalana, infatti, ha altri 73 milioni di euro di debiti da estinguere per operazioni di mercato avvenute sempre durante la precedente gestione, con l’ex presidente Josep Maria Bartomeu. 

La buona notizia è che almeno per Ousmane Dembelé, 135 milioni di euro nell’agosto del 2017, e Antoine Griezmann, 120 milioni nel luglio 2019, l’intero importo è stato versato. Due trasferimenti e due importi che hanno contribuito però ad affondare il club tra i debiti. 

Ogni giorno emergono nuove notizie e prove sulla disastrosa e cattiva gestione del club da parte del regime di Bartomeu. Solo alcuni giorni fa il direttore generale del club, Ferran Reverter, aveva dichiarato a Marca di una mancanza di pianificazione finanziaria: “L’idea che ci siamo fatti è che quando si prendeva un giocatore, non si pensava se c’erano le risorse per pagarlo”.

Il presidente Joan Laporta, dalla sua rielezione, sta cercando di porre rimedio agli errori fatti in passato. Lui e i suoi uomini di fiducia cercano di dipingersi e di diventare i salvatori di un club ormai alla deriva finanziaria. Ma la situazione sembra davvero complessa.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti