Cassano, che bordata a Totti: “Tra 20 anni sarà dimenticato”. Tifosi della Roma infuriati

Ancora una bordata, l’ennesima, di Antonio Cassano, ospite come di consueto alla Bobo Tv. Il bersaglio dell’ex attaccante barese stavolta però è stato piuttosto clamoroso, trattandosi del suo ex compagno di squadra ai tempi della Roma e leggenda del club capitolino Francesco Totti. Tutto è nato dall’accoglienza (fischi e sfottò) che i tifosi giallorossi hanno riservato al loro ex allenatore Luciano Spalletti in occasione della sfida dell’Olimpico contro il Napoli giocata domenica.

La stoccata di Cassano a Totti

I cori ed i fischi riservati dai tifosi della Roma al loro ex tecnico Luciano Spalletti in occasione della partita contro il Napoli di domenica all’Olimpico non sono affatto piaciuti ad Antonio Cassano, che parlando alla Bobo Tv ha spiegato che il motivo della negativa accoglienza dei supporter giallorossi nei confronti dell’allenatore toscano sia da ricollegarsi a Francesco Totti: “I fischi sono una vergogna, un allenatore che ha amato Roma e ama Roma, ha fatto cose divine. E perché? Perché ha fatto smettere Totti? Non è normale, mi fa diventare matto questa cosa“, ha spiegato l’ex attaccante.

Per me è uno scandalo – ha proseguito Cassano – lo dico a malincuore perché io mi sono trovato divinamente lì, mi amavano follemente. È tutto venuto fuori con Spalletti che non faceva giocare il Pupo. Io gli voglio bene, lui anche oggi a 45 anni dice che farebbe la differenza ma quando smetti smetti“.

cassano sbrocca contro marotta

L’ex attaccante tra le altre di Roma, Real Madrid e Sampdoria ha proseguito andandoci molto pesante nei confronti dell’icona giallorossa: “Non è eterno come Messi o Maradona, tra 20 anni sarà dimenticato. Una volta c’era Conti, poi Totti, magari ci sarà Pellegrini. Anche De Rossi era capitan futuro, ma Daniele quasi è andato nel dimenticatoio, anche se per me è eterno. Io in 20 anni non ho mai visto uno così attaccato alla Roma, l’ho visto piangere dopo un derby perso. Totti teneva alla Roma? De Rossi 100 volte di più. Totti è romanista, De Rossi di più, se lo tagli il sangue esce romanista“.

calciatrice lazio e Totti

Sui social intanto inevitabilmente è montata l’ira dei tifosi giallorossi, pronti a difendere a spada tratta il simbolo del loro club. “Se Francesco sarà dimenticato tra 20 anni, lui sono 20 anni che è dimenticato dal calcio“, ha scritto un utente; un altro ha attaccato: “La riconoscenza, questa sconosciuta, Totti lo ha accolto come un fratello!“; “Cassano esiste solo parlando degli altri“, “Totti ha scritto la storia del calcio, Cassano al massimo de casa sua”, hanno aggiunto altri due tifosi.

Chissà se arriverà la risposta di Totti all’ex compagno di squadra…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti