PSG, clan sudamericano controlla spogliatoio: a farne le spese sono Wijnaldum e Donnarumma

Tempi duri al PSG per Georginio Wijnaldum e Gigio Donnarumma. La loro avventura a Parigi non sta andando esattamente secondo i piani e, per il quotidiano francese L’Equipe, le difficoltà deriverebbero da problemi di clan. Sembrerebbe infatti che lo spogliatoio del Paris Saint-Germain sia stato colonizzato dal clan sudamericano e che questo influisca pure sulle scelte del tecnico, anche lui sudamericano.

Wijnaldum ha lasciato il Liverpool a parametro zero in estate per unirsi al club francese di Ligue 1. Stessa sorte per Gigio Donnarumma, che ha lasciato il Milan per raggiungere il Parc des Princes. Oltre a loro, sono atterrati nella capitale francese Lionel Messi, Sergio Ramos e Achraf Hakimi. Tralasciando il difensore spagnolo che risulta ancora infortunato e disperso, gli unici ad aver visto più panchine che campi sono Wijnaldum e Donnarumma. Ma come mai?

Clan sudamericano controlla spogliatoio: a farne le spese sono Wijnaldum e Donnarumma

Colpa del clan sudamericano, almeno secondo L’Equipe. Il quotidiano d’oltralpe sostiene che i giocatori del Sudamerica non sostengano i due compagni di squadra perché temono che possano competere con altre due stelle del PSG, che indovinate un po’, sono sudamericane. Parliamo di Leandro Paredes e Keylor Navas. Un comportamento abbastanza infantile penserete, ma il quotidiano sembrerebbe sicuro. 

Wijnaldum
Wijnaldum

A proteggere i due giocatori sudamericani, minacciati dalla concorrenza di Wijnaldum e Donnarumma, ci sarebbero: Messi, sudamericano e argentino come Paredes, il brasiliano Neymar, ma anche gli altri due argentini Mauro Icardi e Angel di Maria, oltre ai brasiliani Marquinhos e Rafinha. Non bisogna tralasciare poi, spiega la stampa francese, che anche il tecnico Mauricio Pochettino è sudamericano e sicuramente comunica più facilmente con Paredes e Navas rispetto che con gli altri due atleti. 

Wijnaldum
Donnarumma

Sarà davvero così? Non è dato sapere. Di recente, comunque, Wijnaldum ha parlato della sua esperienza al PSG e ha ammesso che non è così semplice, ma anche che non è completamente felice. Il centrocampista però, all’agenzia di stampa olandese NOS, ha spiegato che non ha alcuna intenzione di arrendersi: “Non posso dire di essere completamente felice, perché la situazione non è quella che volevo. Ma questo è il calcio e dovrò imparare ad affrontarlo. Sono un combattente. Devo rimanere positivo e lavorare sodo per cambiarlo”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti