Truffa alla Fifa: Blatter e Platini incriminati, rischiano fino a 5 anni

I pm della Confederazione svizzera hanno depositato l’atto di accusa per truffa nei confronti di Joseph Blatter e Michel Platini, rispettivamente ex numeri uno di Fifa e Uefa. Dovranno rispondere dell’accusa di avere “illecitamente predisposto il pagamento di 2 milioni di franchi a favore di Platini da parte della Fifa”.

Blatter e Platini rischiano 5 anni

L’ex presidente della Fifa Joseph Blatter e l’ex numero uno della Uefa Michel Platini sono stati incriminati in Svizzera in relazione a un pagamento sleale che ha posto fine alla loro carriera nel calcio internazionale anni fa. I procuratori federali svizzeri hanno dichiarato che non esisteva alcuna base legale a sostegno dei 2 milioni di dollari pagati nel 2011 a Platini, dichiarati soldi per un lavoro come consulente della Fifa nel periodo 1998-2002. “Questo pagamento ha danneggiato i beni della Fifa e ha arricchito illegalmente Platini“, si legge nella dichiarazione dell’accusa. 

Blatter e Platini

Blatter e Platini dovranno ora essere processati davanti al tribunale penale di Bellinzona. I pubblici ministeri hanno affermato che Platini era già stato pagato dalla Fifa per il suo lavoro di consulente, e questo prima del pagamento di 2 milioni di dollari. L’indagine penale contro Blatter è iniziata nell’autunno 2015, , sulla scia dei raid della polizia e dell’arresto di funzionari della Fifa con l’accusa di corruzione. Entrambi sono stati banditi per anni dal comitato etico della Fifa che ha posto fine alla loro carriera.

Blatter è stato accusato di frode, appropriazione indebita di fondi Fifa e cattiva gestione, oltre a falsificazione di un documento. Platini è stato accusato di frode, appropriazione indebita, falso e complice della presunta cattiva gestione di Blatter. Entrambi gli uomini hanno professato la loro innocenza e hanno affermato di avere un accordo verbale sul pagamento.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA