Simeone non cambia idea: “Non stringerò la mano a Klopp, non mi piace la falsità”

La mancata stretta di mano tra Diego Pablo Simeone e Jurgen Klopp al termine della sfida di Champions League tra Atlètico Madrid e Liverpool giocata al Wanda Metropolitano due settimane orsono fa ancora discutere, ed inevitabilmente, nella conferenza stampa che precede la sfida di ritorno di Anfield, i cronisti hanno incalzato il Cholo per chiedergli nuovamente spiegazioni riguardo quel mancato gesto di cortesia.

Simeone e quella mancata stretta di mano

Simeone non cambia idea, anzi, rimane ferma sulle proprie convinzioni. Quelle convinzioni che lo hanno spinto a non stringere la mano di Jurgen Klopp al termine del match perso 2-3 dal suo Atlètico contro il Liverpool lo scorso 19 Ottobre. Come riporta Marca, nella conferenza stampa che ha anticipato la sfida di ritorno in programma mercoledì, il Cholo è tornato sull’argomento, non indietreggiando di un centimetro.

L’ho spiegato dopo la partita, non mi piace salutare al fischio finale perchè capisco che le emozioni di ogni tecnico sono diverse“, ha dichiarato il tecnico dei Colchoneros. “In Inghilterra si usa come cortesia, ma non sono d’accordo perchè non mi piace la falsità. Non posso parlare di lui come persona perchè non lo conosco, posso giudicare il valore di un grande allenatore che ha fatto uno splendido lavoro. Non mi metto a giudicare come giocano le altre squadre, ho un codice di comportamento e tra gli allenatori sono situazioni che vanno rispettate“.

Cosa succederà al termine della sfida di Anfield?

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA