Keane ne ha abbastanza dello United: “Mi arrendo, sembrano ubriachi”

Altra, cocente sconfitta per il Manchester United ad Old Trafford, dopo lo 0-5 rimediato un paio di settimane fa dal Liverpool. Stavolta a passare in casa dei Red Devils sono stati i rivali cittadini del City, vincitori con un comodo 2-0 in una partita dominata dall’inizio alla fine. E Roy Keane, che dello United è stato capitano e bandiera, ne ha veramente le scatole piene della pochezza della squadra allenata da Solskjaer. A SkySports, emittente in cui è opinionista, ha fatto una dura disanima delle prospettive future del club.

Keane ci va giù pesante

Vittoria comoda per il Manchester City. Del resto, hanno appena giocato con il Manchester United“. Inizia così il giudizio di Roy Keane sulla prestazione ed il momento del suo ex club, sconfitto nel derby cittadino dai Citizens di Guardiola. “Questa prestazione è stata anche peggiore rispetto alla sconfitta contro il Liverpool“, ha aggiunto l’irlandese. “Partita di una povertà assoluta: la differenza di classe, qualità, organizzazione e personalità è evidente. Il primo gol dopo pochissimi minuti ha ucciso la partita. Lo United aveva il tempo per riorganizzarsi, ma non c’è minimamente riuscito“.

Ma l’opinionista di SkySports non si ferma lì, e continua nel suo duro attacco alla squadra: “Lo United è totalmente fuori di testa, è stato annientato. Se guardo Shaw e De Gea mi chiedo che possibilità possa avere questa squadra. Mi sono arrabbiato con questi calciatori per anni, ma ormai ho deciso di lasciare perdere. Mi arrendo. McTominay sta ancora imparando e non è pronto. Come Fred a centrocampo. Questi giocatori non sono abbastanza bravi per il Manchester United”. Poi una perla: “Una squadra che sembra un ubriaco a fine serata in cerca di una rissa“.

Roy Keane e de gea

L’Old Trafford non è più un fortino inespugnabile: “Chiunque arrivi all’Old Trafford ha buone speranza di uscirne felice. So che il rendimento esterno dello United è stato straordinario nelle ultime stagione, ma alla fine è nelle partite casalinghe che si mettono le basi per essere competitivi in campionato“. E intanto la panchina di Solskjaer è sempre più traballante…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA