Il Milan non può registrare il suo marchio: è già usato da un’azienda tedesca…di cancelleria

Penne e pennarelli, matite ed acquerelli. E poi blocchi per appunti, quaderni, pennelli e gomme per cancellare. Sono solo alcuni dei prodotti che Milan fornisce al mercato tedesco da più di 30 anni. Non si tratta però del celeberrimo club rossonero, ma di un ramo di un’azienda di cancelleria, la InterES Handels-und Dienstleistungs Gesellschaft GmbH & Co. Società che dal lontano 1988 detiene la registrazione del marchio, e che quindi non ha permesso al club meneghino di registrare il proprio logo all’EUIPO, l’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale.

Il marchio Milan resta “tedesco”

Lo stemma della squadra di calcio AC Milan non può essere oggetto di registrazione presso l’Euipo, l’Ufficio dell’Unione europea per la proprietà intellettuale, a causa “dell’elevata somiglianza fonetica e la media somiglianza visiva” con il marchio tedesco Milan registrato dalla società di cancelleria InterES Handels-und Dienstleistungs Gesellschaft GmbH & Co. È quanto ha stabilito la sentenza emessa dal Tribunale dell’Ue sul ricorso presentato dalla società rossonera. Come riporta l’Ansa il club milanese vede cosi respinta la richiesta di registrazione presso l’ufficio europeo dei brevetti presentata nel 2017.

La richiesta del club rossonero venne bloccata dal ricorso della società tedesca detentrice della registrazione del marchio Milan dal lontano 1988, poichè “a causa della somiglianza del marchio richiesto la registrazione sarebbe idonea a provocare un rischio di confusione da parte del pubblico tedesco“. Non è servito dunque il ricorso contro la decisione dell’Euipo presso il Tribunale dell’Unione Europea, che con la sua sentenza odierna, ha respinto integralmente il ricorso.

Fugati anche i problemi di alcuni bambini tedeschi, che una volta ordinati sul web degli articoli di cancelleria si sono visti recapitare a casa alcuni giocatori scartati dal Milan…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti