Abraham racconta Mourinho: “Vuole che io sia un mostro, ma in Italia è dura”

Tammy Abraham è stato l’acquisto più oneroso della nuova Roma di Josè Mourinho. Per strapparlo al Chelsea infatti i giallorossi hanno dovuto sborsare la bellezza di 40 milioni di euro. Individuato come l’uomo giusto per rimpiazzare Dzeko passato all’Inter, l’attaccante inglese è partito alla grande per poi calare anche in seguito ad alcuni guai fisici. Per ora il suo score parla di 5 reti e ben 7 legni colpiti, ma lo Special One pretende molto di più da lui, soprattutto da un punto di vista mentale. Lo stesso nazionale inglese lo ha spiegato dal ritiro della squadra di Southgate parlando al Telegraph.

Le richieste di Mou ad Abraham

L’allenatore portoghese vorrebbe che il suo attaccante fosse più aggressivo in campo: “Mi ha detto che sono un ottimo giocatore, ma mi ha suggerito di lavorare per sviluppare una maggiore cattiveria. Mi ha detto di diventare una specie di mostro. In campo non si può essere gentili, hai bisogno di quel carattere, devi spaventare i difensori e sotto questo aspetto sto cercando di migliorare. Mou mi ha detto che ero un giocatore troppo buono, che dovevo acquisire quella aggressività che si ottiene crescendo“.

Abraham ha anche parlato dell’impatto con avuto con l’Italia: “È sempre dura arrivare in un nuovo Paese e abituarsi a una cultura diversa. Ho cercato di ambientarmi presto e ho cominciato ad imparare un nuovo stile di calcio. Non mi aspettavo però che potesse essere così difficile. I calciatori sono molto intelligenti e per il modo di giocare in Italia la difesa è molto importante. In Inghilterra siamo abituati ad attaccare, attaccare, attaccare, qui devo imparare a rompere le difese avversarie“.

Un miglioramento necessario se vuole volare in Qatar con la Nazionale dei Tre Leoni: “Il Mondiale è un mio obiettivo, speravo solo di essere chiamato per dimostrare di poter lottare per un posto tra i convocati. Harry (Kane) è fantastico, lo ammiro molto e spero possa continuare a fare bene. Io ho cercato di farmi trovare pronto così come capita ogni volta che vengo chiamato in causa. Nel calcio può succedere di tutto e devi essere sempre in grado di farti trovare pronto“. Ora non gli resta altro da fare che trasformarsi in mostro. Se lo dice Mou…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA