Dani Alves, al Barça a tutti i costi: il brasiliano torna al Camp Nou con un “mini stipendio”

Dani Alves è tornato ufficialmente al Barcellona. Il brasiliano si è già sottoposto alle visite mediche ma potrà giocare per i blaugrana solamente dal 1 gennaio 2022. Un ritorno sensazionale e un contratto fino a fine stagione. Il difensore è rimasto fedele alla sua parola, avrebbe aiutato il suo vecchio club ​​in ogni modo possibile e così farà, con un “mini stipendio”.

Dani Alves torna al Camp Nou con un “mini stipendio”

Il ritorno del verdeoro è stato argomento di discussione per parecchi giorni. Non tanto per problemi tra il calciatore il club, ma per la Liga. Il brasiliano infatti, come spiega il Sun, avrebbe dovuto ricevere dalla società blaugrana uno stipendio simbolico di 1 euro al mese. Un’offerta a cui si è opposta la Lega di calcio spagnola, che inizialmente avrebbe rifiutato di dare il suo consenso. Dopo diversi incontri tra il club e l’associazione, però, è stato raggiunto un accordo: Alves riscuoterà il suo “mini stipendio”, ma questo verrà integrato attraverso il pagamento di bonus legati alle prestazioni. Non si conoscono però le cifre ufficiali.

Dani Alves Barcellona
Dani Alves

Il Barça, non è un mistero, è alle prese con una montagna di debiti e proprio le questioni economiche avrebbero rallentato l’accordo. Ora il nodo è stato sciolto, Alves torna in Spagna e diventa il primo acquisto della nuova era blaugrana. Il 38enne ritrova il vecchio compagno di squadra, nonché nuovo tecnico del Barcellona, Xavi. Insieme cercheranno di risollevare le sorti del club. 

dani alves
Dani Alves e Xavi

L’ex Juventus, come ha spiegato ai microfoni di Barça TV, è felicissimo di essere tornato in Spagna: “Sono ancora sotto shock. Sto cercando di tornare da molto tempo. È un privilegio tornare. Siamo in un processo, ma dobbiamo accelerarlo perché siamo il Barcellona e non c’è margine per commettere errori. Sto affrontando una sfida incredibile, una di quelle che mi affascina di più. Ricostruire, combattere, sudare, difendere la maglia. Ci sono due maglie che quando le metto mi sento un supereroe: quella del Brasile e quella del Barça”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA