Algeria, sciamano sugli spalti per esorcizzare la “magia nera” del Burkina Faso

Grazie al pareggio interno per 2-2 ottenuto allo Stade Mustapha Tchaker di Blida contro il Burkina Faso, l’Algeria si è assicurata l’accesso alla terza e decisiva fase di qualificazione verso i Mondiali del Qatar previsti nel 2022. Gli ospiti avevano bisogno di una vittoria per sopravanzare la nazionale nordafricana, e per ottenerla, a quanto pare, avevano pensato ad una strategia non certo canonico: l’utilizzo della magia nera. L’Algeria però ha risposto per le rime ingaggiando uno sciamano che prontamente ha esorcizzato il tentativo magico del Burkina Faso. Con successo, visto il risultato…

L’Algeria ringrazia…lo sciamano

È finita 2-2 la partita valida per l’accesso alla terza fase di qualificazione ai mondiali del Qatar della zona africana tra Algeria e Burkina Faso. La sfida giocata allo Stade Mustapha Tchaker di Blida, che ha promosso la squadra nordafricana, ha fatto molto parlare di sé non tanto per quanto accaduto in campo (goal di Mahrez e Feghouli per i padroni di casa, di Sanogo e Dayo per gli ospiti), tanto per le accuse avanzate dagli algerini di un presunto ‘complotto’ per ottenere la vittoria a base di ‘magia nera‘ da parte degli avversari per vincere.

A lanciare l’allarme riguardo l’ipotetico utilizzo di forze occulte era stato il tecnico dell’Algeria, Djamel Belmadi, che però non si è fatto trovare impreparato chiamando uno sciamano per rimuovere il presunto sortilegio, e l’esorcista si è presentato puntualmente ai cancelli dello stadio per arginare la macabra “strategia” degli avversari. La partita era fondamentale, nelle qualificazioni della zona africana solo una squadra per girone passa al terzo turno eliminatorio e l’Algeria grazie al pari è riuscita a mantenere i due punti di vantaggio sulla Nazionale dell’Africa occidentale. Anche, a quanto pare, all’aiuto del suo sciamano di fiducia…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA