Disastro United, tifosi fischiano Solskjaer ma interviene Bruno Fernandes (VIDEO)

Dopo l’umiliante sconfitta per 4-1 del Manchester United contro il Watford, Ole Gunnar Solskjaer è stato fischiato dai tifosi Red Devils presenti a Vicarage Road. Interviene però Bruno Fernandes, che suggerisce di fischiare l’intera squadra e non il tecnico. Nel frattempo, il 48enne è stato esonerato.

Disastro United, tifosi fischiano Solskjaer ma interviene Bruno Fernandes

Il club di Manchester ha vinto solamente una delle precedenti sei partite di Premier League, motivo per cui il viaggio a Watford era considerato un’occasione chiave per il norvegese. Ma la trasferta non poteva andare peggio. I gol di Joao Pedro, Josh King, Ismaila Sarr ed Emmanuel Bonaventure condannano lo United a un’altra umiliante sconfitta e segnano per sempre il destino di Solskjaer. L’unico gol dei Red Devils è siglato da Donny van de Beek, giocatore ai margini della squadra del norvegese. Come se non bastasse, il capitano Harry Maguire si fa espellere per un paio di placcaggi avventati. 

Al triplice fischio i giocatori si dirigono verso i tifosi Red Devils, ma all’arrivo del tecnico questi iniziano a fischiare a gran voce. Solskjaer, mentre i fischi piovevano senza pietà su di lui, alza le mani per chiedere scusa ma i supporter non perdonano. Interviene quindi Bruno Fernandes che inizia a gesticolare con rabbia, suggerendo che i giocatori sono altrettanto responsabili del disastro United almeno quanto il tecnico.

Rinnovo di Solskjaer
Solskjaer

Alla fine il portoghese è stato allontanato dai suoi compagni di squadra ed è stato accompagnato fuori dal campo da Fred e Solskjaer che lo hanno abbracciato mentre si dirigevano verso il tunnel.

Nelle interviste post partita Solskjaer ha spiegato che comprende in pieno lo stato d’animo dei tifosi: “Mi sento come loro, siamo imbarazzati di perdere come abbiamo fatto. Siamo in una brutta situazione, ma fa parte del calcio. Essere esonerato non mi deve preoccupare: lavoro duramente e al meglio che posso con lo staff che ho, con i giocatori, ma al momento non stiamo ottenendo risultati. Mi sento molto giù. Io sono il manager e mi prenderò la responsabilità, i giocatori stanno lavorando il più duramente possibile. I tifosi sono davvero delusi, capisco e lo capiamo tutti”.

Fernandes

Fernandes ha poi aggiunto: “È colpa di tutti. Non è l’allenatore, un giocatore o due, è di tutti. Tutti devono assumersi la responsabilità perché tutti devono fare meglio”. Alcuni fan però non hanno apprezzato il gesto del portoghese e sui social hanno suggerito che potrebbe anche seguire il suo tecnico fuori dalla porta di uscita.

Si schiera in difesa del norvegese anche David De Gea, che durante il match ha parato 2 rigori. Il portiere spagnolo si è scusato con i tifosi ma ha chiarito che la colpa è dei giocatori, non di Solskjaer. Le loro parole, però, non sono bastate a salvare il norvegese dall’esonero.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA