Giocatori dell’Hibernian esultano dopo il terzo goal ai Rangers e i tifosi gli tirano di tutto

È stato un weekend calcistico all’insegna del lancio di oggetti in campo. Dalla Francia alla Colombia, fino alla Scozia, i tifosi si sono resi protagonisti in negativo con il loro comportamento scriteriato e deprecabile. Nel paese britannico gli “idioti della domenica” sono stati i tifosi dei Glasgow Rangers, che hanno tirato di tutto verso i giocatori avversari dell’Hibernian, colpevoli solo di aver vinto la sfida valida per la semifinale di Scottish League Cup giocata ad Hampden Park.

Hibernian colpevole di aver vinto

Impresa dell’Hibernian, che nella gara secca di semifinale di Coppa di Lega Scozzese si è sorprendentemente imposto sui nuovi Glasgow Rangers di Giovanni van Bronckhorst con il risultato di 3-1. La gara, giocata ad Hampden Park, lo stadio nazionale, ha visto gli Hibs partire in maniera fulminea ed andare in vantaggio di 3 reti già al 38esimo del primo tempo. E proprio il goal del 3-0 (tripletta di Boyle) ha scatenato l’ira dei 35mila tifosi dei Rangers presenti allo stadio, che hanno cominciato a lanciare oggetti contro i giocatori avversari.

Dopo aver esultato per il terzo goal segnato dal loro numero 10 su calcio di rigore, i giocatori dell’Hibernian stavano tornando verso centrocampo, quando gli infuriati tifosi dei Gers hanno iniziato a lanciargli oggetti addosso, tra i quali lattine di Budweiser e anche una bottiglia in vetro di Buckfast, un vino liquoroso molto conosciuto nel Regno Unito. Gli Hibs, sicuramente in quel momento più felici che preoccupati, hanno poi aiutato l’arbitro ed i suoi collaboratori a calciare gli oggetti pericolosi fuori dal terreno di gioco. Di sicuro non si sono fatti rovinare la festa…

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I più letti