Casemiro, la particolare richiesta ad Ancelotti in vista dell’Inter: l’allenatore poi chiarisce (VIDEO)

Il Real Madrid, alla Bolshaya Sportivnaya Arena, batte lo Sheriff per 3-0 grazie alle reti di David Alaba, Toni Kroos e Karim Benzema. Ad attirare l’attenzione durante il match è però Casemiro. Subito dopo il terzo gol, al 55′, il centrocampista non partecipa ai festeggiamenti ma va dritto dritto da Carlo Ancelotti sulla fascia laterale con il sorrisetto sul viso. Le telecamere riprendono tutta la scena. Il brasiliano fa una domanda al tecnico coprendosi la bocca con la mano, la richiesta del giocatore però è stata presto svelata, anche se l’ex Milan fornisce poi un’altra versione. 

Casemiro, la particolare richiesta ad Ancelotti in vista dell’Inter

Il 29enne, secondo i media spagnoli, chiede all’allenatore se deve prendere deliberatamente un cartellino giallo. Ancelotti, però, scuote la testa e dice “No”. Se Casemiro avesse preso un’altra ammonizione, sarebbe stato squalificato per l’ultima giornata della fase a gironi contro l’Inter.

Il tecnico italiano, alla fine, lo sostituisce con Antonio Blanco a sei minuti dal triplice fischio dell’arbitro. Ovviamente, nel post partita, i giornalisti fanno riferimento all’episodio, chiedendo ad Ancelotti di spiegare quanto successo. L’ex Milan nega che il giocatore avesse chiesto il permesso di prendere un altro cartellino giallo e cerca di chiudere la questione: Mi ha detto che mancava una ammonizione per la squalifica e non voleva rischiare di incassare quel giallo. Mi ha chiesto se potevo toglierlo. Ho aspettato un po’, poi l’ho tolto per evitare che contro l’Inter arrivasse quella squalifica”. 

Per il Real Madrid non sarebbe stato comunque il primo caso di ammonizioni “programmate”. Nel novembre 2010, Jose Mourinho ha incaricato sia Xabi Alonso che Sergio Ramos di prendere un secondo cartellino giallo nella vittoria per 4-0 sull’Ajax, sempre in Champions League. 

Il centrocampista l’ha accontentato subito. Ha perso deliberatamente tempo per tirare una punizione: secondo giallo e poi rosso. Ramos, pochi minuti dopo, ha seguito l’esempio del compagno di squadra e Nazionale, anche per lui secondo cartellino giallo per perdita di tempo ed espulsione. Il difensore ha addirittura stretto la mano all’arbitro Craig Thomson quasi a ringraziarlo del cartellino rosso. Nel post partita, lo Special One ha bluffato, fingendosi arrabbiato con i suoi giocatori per le due espulsioni rimediate.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA