Regalo per Conte, una scatola di ketchup contro i suoi divieti: “Solo pomodori italiani, senza zucchero”

Un’azienda austriaca sfida Antonio Conte e invia al Tottenham una scatola di ketchup. Il nuovo tecnico degli Spurs ha tolto la classica salsa dal menu della mensa del centro allenamenti del club. Fin dal suo arrivo a Londra le regole sono state subito chiare: no a panini, ketchup, maionese, pizza, bevande gassate, cibi cotto con olio e burro, sì invece alla frutta. Indicazioni che serviranno ai suoi giocatori per essere in forma al 100%. Ma dopo sole due settimane dall’avvio del  divieto, il ketchup è tornato in casa Tottenham.

Regalo per Conte, una scatola di ketchup contro i suoi divieti

L’azienda austriaca di salse ‘Curtice Brothers’ ha inviato una scatola di ketchup al centro allenamenti Spurs, ma non solo. Ha persino pubblicato un annuncio sul quotidiano Enfield Independent. 

Un’intera pagina in cui è stata pubblicata una lettera indirizzata a Conte: “Caro Antonio, abbiamo sentito che hai vietato il ketchup. Applaudiamo la tua decisione. L’alimentazione è importante, ma lo è anche la gioia. Sai cosa viene dall’Italia come te? I nostri pomodori, Antonio. No, il ketchup non è tutto uguale. Quindi, non eliminare tutto il ketchup. Noi utilizziamo solo ingredienti biologici. Infatti, i nostri pomodori sono così dolci e naturali, che non aggiungiamo zucchero. Sì Antonio, senza zucchero. Sappiamo che serviranno dei grossi pomodori italiani per farti cambiare idea. 15 a bottiglia per la precisione. Ecco perché ti stiamo inviando una scatola del ketchup più naturale al mondo. Per te e la squadra da gustare e per divertirvi. Dopotutto, come hai detto tu, l’alimentazione è fondamentale. E anche la gioia. Ti auguriamo il meglio per le tue avventure con gli Spurs. Mario”.

conte

Per quanto convincente sia la lettera, Conte probabilmente non cambierà idea sul consumo del ketchup. L’ex Inter, come riporta il Sun, ha avvertito i suoi ragazzi che pagheranno con l’inferno se infrangeranno il divieto: “Posso vedere i risultati dal nutrizionista e posso vedere se questo va bene o non va bene o se non stai andando bene fuori dal centro di allenamento. Il campo e il gioco sono solo la parte finale del tuo lavoro”.

Antonio Conte
Antonio Conte

Non è la prima volta che il tecnico italiano impone questi divieti.L’ha già fatto al Chelsea, alla Juventus e all’Inter, ma anche quando era in Serie B con il Siena: “Per il giocatore non è importante solo l’allenamento o il gioco. Penso che tu debba prepararti nel miglior modo possibile. Dormire è molto importante e mangiare bene è molto importante. Questi due aspetti aiutano il giocatore a recuperare più velocemente. Se hai una corretta alimentazione e dormi, puoi recuperare rapidamente, sei pronto per lavorare, a volte anche per lavorare molto e per evitare infortuni. Essere professionale significa avere in mente tutte queste situazioni”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA