Shock Arsenal, Gabriel affronta due ladri che si erano introdotti in casa sua per rubare

Shock in casa Arsenal. La stella dei Gunners Gabriel ha affrontato due ladri che si erano introdotti in casa sua per rubare. Due rapinatori, come racconta il Daily Mail, hanno seguito il difensore centrale e il suo amico a casa, dopo una serata in un locale di Londra. Non appena il 23enne è sceso dall’auto, nel garage della sua abitazione, si è ritrovato davanti la coppia di ladri che gli ha chiesto le chiavi della macchina, il cellulare e l’orologio. 

Gabriel affronta due ladri che si erano introdotti in casa sua per rubare

I filmati delle telecamere a circuito chiuso mostrano la Mercedes nera entrare nel garage della casa dell’ex Lille a Barnet, nel nord della capitale. Dopo, si vedono i rapinatori avvicinarsi a Gabriel e all’amico Rodrigo Tavares. Il giocatore alza le mani in aria, toglie l’orologio e lo consegna al ladro con le chiavi della macchina

Uno dei due aggressori minaccia il 23enne dei Gunners con una mazza da baseball. Gabriel, però, non ci pensa due volte e affronta il malvivente. Il ladro si lancia verso il calciatore con la mazza, ma il brasiliano si difende colpendolo al volto.

Gabriel
Gabriel

Il difensore lotta con l’uomo, che alla fine riesce a liberarsi dalla presa del 23enne e scappa insieme al complice. Il rapinatore, nonostante fosse incappucciato, è già stato identificato. Gabriel infatti è riuscito ad afferrargli il cappello e gli investigatori, proprio grazie a quello, sono riusciti subito a trovare il colpevole. Si tratta di Abderaham Muse, già noto alle forze dell’ordine per rapine, possesso e spaccio di droga.

Per fortuna, come dichiarato anche dal pubblico ministero della Harrow Crown Court, Gabriel non ha riportato lesioni gravi: “Non ci sono stati feriti, ma solo un grande shock. Hanno preso di mira due vittime che erano molto in forma e in grado di badare a se stesse”. Il giocatore dovrebbe dunque tornare in campo normalmente nel prossimo match di Premier League dei Gunners contro il Manchester United.

Il giudice Anupama Thompson ha poi aggiunto che Muse e i suoi complici, probabilmente, non hanno preso di mira Gabriel perché era un campione della Premier League, ma perché sembrava ricco: “Non ha preso di mira specificamente la vittima perché era un noto calciatore, c’era la consapevolezza che questa persona fosse ricca e degna di essere derubata. Ha visto una bella macchina e una bella casa e ha pensato che fosse ricco. Fortunatamente, grazie alle azioni coraggiose delle persone che ha preso di mira, non sono stati fatti ulteriori danni”.

Mesut Özil aggredito
Kolasinac e Ozil

Non è la prima volta che un giocatore dell’Arsenal affronta dei rapinatori. Nel luglio 2018, Sead Kolasinac aveva affrontato dei malviventi armati che avevano tentato di rapinare lui e il compagno di squadra Mesut Ozil. Il filmato mostrava il difensore che combatteva coraggiosamente con gli aggressori, Ashley Smith e Jordan Northover, che furono successivamente condannati a 10 anni di carcere.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA