Croazia, incredibile decisione dell’arbitro: rosso all’attaccante per il modo in cui ha battuto il rigore (VIDEO)

Di espulsioni nel variegato mondo del calcio se ne vedono tantissime: alcune sacrosante, altre opinabili, altre ancora decisamente assurde. Ed il cartellino rosso rifilato in Croazia dall’arbitro Strukan all’attaccante della Dinamo Zagabria Bruno Petkovic nella sfida contro l’Istra 1961 rientra decisamente nell’ultima delle categorie sopracitate. Il direttore di gara ha infatti incredibilmente mandato sotto la doccia il 27enne nazionale croato per il modo in cui quest’ultimo ha battuto un calcio di rigore.

L’incredibile espulsione di Petkovic in Croazia

Era il 90esimo della sfida giocata all’Aldo Drosina Stadion di Pula, quando l’arbitro Strukan ha assegnato un calcio di rigore alla Dinamo Zagabria, già in vantaggio per una rete a zero. Sul pallone, per suggellare la vittoria esterna in casa dell’Istra, si è presentato Bruno Petkovic, attaccante da 21 presenze e 6 reti con la Nazionale Croata visto anche in Italia con le maglie tra le altre di Bologna e Verona. Il 27enne ha iniziato una lenta rincorsa, rallentata ulteriormente nel finale, per poi spiazzare facilmente il portiere. 0-2? Niente affatto. Perchè al direttore di gara non deve essere affatto piaciuto il modo in cui Petkovic ha calciato il penalty, almeno stando a quanto accaduto poco dopo…

Croazia, il rigore di Bruno Petkovic

Non appena il tiro dal dischetto di Petkovic si è insaccato in fondo alla rete l’arbitro Strukan ha fischiato annullando il goal. Poi, incredibilmente, si è avvicinato all’attaccante croato mostrandogli prima il cartellino giallo, il secondo dopo quello ricevuto al minuto 75, poi il conseguente rosso. Petkovic è rimasto interdetto e sorpreso, non potendo far altro che accettare l’improbabile decisione del direttore di gara. Su Twitter sono arrivati alla spicciolata commenti sull’episodio: “Bruno Petkovic e il modo più unico di essere espulso“, ha scritto un utente. “Nella storia delle partite truccate non ne ho mai vista una come NK Istra 1961 vs Dinamo Zagabria“, ha sentenziato un altro.

Croazia, il rigore di Bruno Petkovic

Tra le altre cose l’arbitro non ha fatto nemmeno ripetere il penalty, come se nulla fosse mai accaduto.

Ecco il VIDEO:

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.