Tottenham, Son confessa: “Conte? A volte faccio finta di capirlo”

Son Heung-Min svela nuovi aneddoti sul suo rapporto con il tecnico Antonio Conte e confessa che a volte fa finta di capirlo. Sui canali ufficiali del club si può trovare un’intervista del centravanti con Tom Holland, l’attore che interpreta l’ultimo Spider-Man e grande tifoso Spurs. Una lunga ed emozionante conversazione, durante la quale il giocatore coreano parla dei suoi esordi nel calcio, ma anche di quanto sta accadendo al Tottenham e in particolare del rapporto con Antonio Conte.

Son confessa: “Conte? A volte faccio finta di capirlo”

Il Tottenham ha approfittato dell’incontro tra Son e Tom Holland per regalare diversi contenuti ai suoi tifosi. In primis, il coreano ha dovuto scegliere alcuni compagni come propri Avengers: Hugo Lloris è stato scelto come Capitan America, Harry Kane come Occhio di Falco e infine il centravanti ha scelto se stesso come Spider-Man.

Son e Tom Holland

Poi è arrivata l’intervista del giocatore con il “vero” Spider-Man. Tom ha chiesto all’attaccante com’è nata la sua passione per questo sport: Mio padre era un calciatore e quando ero bambino lo seguivo in campo, sai, guardavo il calcio, quindi ho iniziato a divertirmi quando avevo 9 o 10 anni. Senza questo, probabilmente non sarei felice. Ho detto a mio padre che volevo fare il calciatore. Mi ha risposto che sarebbe stato molto difficile e mi ha chiesto se era davvero quello che volevo e io ho detto di sì. Il duro lavoro è importante perché un giorno paga, questo è sempre stato nella mia testa”. 

Nel corso della chiacchierata, però, si è parlato anche di Antonio Conte. Il tecnico salentino ha completamente conquistato Tom Holland ma anche il coreano, grazie alla sua passione: “Non si siede mai. Penso che come giocatore questa cosa aiuti molto. Tu pensi: ‘Lui è lì, ci sta sostenendo’. Ci trasmette passione. A volte sei stanco morto, e quando vedi quella passione”.

Son adora Conte ma confessa che a volte, quando sono in campo, non lo capisce: “Beh, lui grida forte. Ovviamente a volte è difficile, quando sei molto lontano. Per esempio se mi trovo dall’altra parte del campo, è davvero difficile capirlo, lui fa giusto così con le dita (Son imita i gesti di Conte, ndr) e tu pensi ‘Che cosa vorrà dire?’. A quel punto fai solo finta di aver capito”.

LEGGI ANCHE

Html code here! Replace this with any non empty raw html code and that's it.

I PIù LETTI DELLA SETTIMANA